Le Farfalle non si sono saziate del trionfo ottenuto ieri nel concorso generale e hanno voluto chiudere in bellezza la tappa della World Challenge Cup di ginnastica ritmica andata in scena a Cluj-Napoca (Romania). L’Italia, capace di conquistare la medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Tokyo 2020, si è replicata nelle Finali di Specialità, vincendo a mani basse le due gare: 47.650 con le cinque palle (davanti a Germania e Francia, rispettivamente ferme a 40.450 e 35.250), 45.600 con i tre cerchi e quattro clavette (precedendo Germania con 40.800 e Finlandia con 36.000).
Un bel fine settimane per le azzurre, che si possono così presentare con ottimismo ai Mondiali, in programma a Kitakyushu (Giappone) dal 27 al 31 ottobre. In quell’occasione, però, Alessia Maurelli e compagne dovranno fronteggiare tutte le più grandi rivali internazionali, assenti a Cluj-Napoca: Bulgaria, Russia, Bielorussia, Ucraina, Giappone, Azerbaijan e tante altre.
Ginnastica ritmica
Le Farfalle incantano ai Mondiali: oro a cerchi e clavette
31/10/2021 A 10:54
A livello individuale, invece, Milena Baldassari è seconda al nastro (23.750) dopo il secondo posto di ieri sul giro completo. Alexandra Agiurgiuculese, settima nell’all-around, è invece terza alla palla (24.700) e al nastro (23.150). La bulgara Boryana Kaleyn, che ieri aveva vinto il concorso generale individuale, si è imposta su tutti gli attrezzi (26.650 al cerchio, 27.800 alla palla, 26.750 con le clavette, 24.200 col nastro).
Ginnastica ritmica
Farfalle insaziabili ai Mondiali: argento anche con le 5 palle
31/10/2021 A 10:07
Ginnastica ritmica
Averina vince l’all-around per la 4a volta! Raffaeli e Baldassarri in top-10
30/10/2021 A 11:37