[21/09/2004] - La tuffatrice Tania Cagnotto pare volere lasciare l'Italia a causa dell'inadeguatezza degli impianti per allenarsi. Già per Atene aveva avuto problemi a prepararsi.
Non è più adatta l’Italia per la campionessa europea di tuffi Tania Cagnotto. Non ci sono impianti adeguati per allenarsi. A detta del padre Giorgio, ex plurimedagliato della specialità, già la ragazza ha avuto difficoltà a prepararsi per le Olimpiadi di Atene, periodo in cui è stata costretta a trasferirsi per gli allenamenti intensivi a Madrid e a Berlino. Certo, non pare una soluzione molto comoda allontanarsi dall’Italia ma il padre ha preso già contatti con Houston per avviare il programma del nuovo quadriennio olimpico.
Tokyo 2020
Litvinovich si laurea campione olimpico davanti all'eterno Dong
31/07/2021 A 10:28
“A Bolzano e in Italia attualmente non ci sono piscine attrezzate ed in grado di essere disponibili almeno sei ore a settimana” ha spiegato il padre della tuffatrice. Per crescere a Tania serve la disponibilità di impianti pronti ad accogliere gli allenamenti. La speranza è che in Italia cambi qualcosa.
Tokyo 2020
SPORT EXPLAINER: Trampolino elastico
17/07/2021 A 12:34
Tokyo 2020
Il trampolino elastico a Tokyo 2020: programma, qualificati, calendario
18/06/2021 A 13:44