Arriva anche il momento di Sam Burns in questa stagione del PGA Tour. L’edizione 2021 del Valspar Championship è sua, e anche con margine chiaro e netto. Il -3 di oggi gli regala sia il -17 complessivo (67 63 69 68, 267 colpi sul par 71 di Palm Harbor) che un balzo al numero 44 del ranking mondiale: si tratta di un piazzamento migliore di 34 posizioni rispetto al precedente massimo del ventiquattrenne di Shreveport, in Louisiana.
Al secondo posto, oggi pari con il par e distanziato di tre colpi dal vincitore, c’è Keegan Bradley, che non andava sul podio dal Travelers Championship 2019 e stavolta lo porta a casa pur non riuscendo a lottare per la vittoria come vorrebbe. La vera rimonta è di Viktor Hovland: il norvegese chiude terzo insieme a Cameron Tringale a -13 grazie al proprio -6 odierno, ma è proprio quel “T3” accanto alla sua bandiera a impedirgli di entrare per la prima volta nella top ten dell’OWGR. Sarà numero 11.
Quinto da solo, a -12, il messicano Abraham Ancer, davanti a Vaughn Taylor e Max Homa, entrambi a -10. Ottavi a -9, insieme a Troy Merritt, il sudafricano Louis Oosthuizen e il cileno Joaquin Niemann.
Tokyo 2020
-73 a Tokyo 2020: tutte le magie del golf con le Hole in One
6 ORE FA
La prossima settimana si terrà un altro torneo assai caratteristico del circuito americano, il Wells Fargo Championship. Dovrebbe essere questo il momento del ritorno di Francesco Molinari, che in questo 2021 prima del Masters si era disimpegnato a buonissimi livelli.

Valspar Championship: gli highlights del day 4

Wells Fargo Championship
Wells Fargo Championship: gli highlights del Day 4, vince Mc Ilroy
IERI A 04:38
Golf
McIlroy riemerge dalle tenebre e trionfa al Wells Fargo Championship
IERI A 04:37