Dopo un'astinenza di sette lunghi anni, alla 330esima apparizione nel PGA Tour, l'australiano Matt Jones è finalmente tornato al successo, trionfando all'Honda Classic 2021 con uno score complessivo di -12, frutto di un primo round da record (-9) e di altri tre giri in cui è sempre rimasto attento e concentrato (rispettivamente 0, -1 e -2 sul par). Alle sue spalle, staccato di 5 colpi, l'americano Brandon Hagy, che festeggia il suo trentesimo compleanno con il suo miglior risultato in carriera nel PGA Tour.

Golf - The Honda classic - Jones 18th (Winner)

Credit Foto Eurosport

Chiudono il podio a Palm Beach Gardens gli americani Chase Seiffert, Brendan Steele, Denny McCarthy e Russel Henley, tutti appaiati a -6. Nulla da fare per il sudcoreano Sungjae Im, che non riesce nel back-to-back dopo il trionfo dello scorso anno e si deve accontentare dell'ottava piazza, ottenuta con uno score complessivo di -5.
Ryder Cup
Ryder Cup, è dominio americano: 11-5 dopo la sessione serale
9 ORE FA

UN PASS PER IL MASTERS

Golf PGA tour honda Classic round 4 - Highlights

Credit Foto Eurosport

In virtù del successo in Florida, Jones balza dal 60esimo all'11esimo posto nella FedEx Cup, staccando un pass per il Masters Tournament (in programma da giovedì 8 a domenica 11 aprile in Georgia, USA e disponibile ovviamente su Eurosport e GOLFTV) e per il prossimo PGA Championship. Per l'australiano anche un assegno da 1.260.000 dollari a fronte di un montepremi complessivo di 7 milioni e, soprattutto, la soddisfazione di tornare ad alzare un trofeo del PGA Tour al cielo dopo sette anni di digiuno.

IL MOMENTO SOCIAL

Golf
Hole-in-one clamoroso di Hataoka: la 22enne resta di sasso
9 ORE FA
Ryder Cup
Incredibile Casey dal bunker, la buca rilancia l'Europa
11 ORE FA