Con le ultime disposizioni date da Padraig Harrington ieri in materia di Team Europe, sono stati completamente definite le due dozzine di giocatori che andranno a Whistling Straits dal 24 al 26 settembre per prendere parte a una Ryder Cup attesa un anno, dopo il rinvio del 2020 causa Covid-19.
Uno spostamento che, peraltro, funge da fattore di riequilibrio degli anni di disputa della Ryder: fino all’inizio del millennio, infatti, la sfida si era giocata negli anni dispari. Il cambiamento è avvenuto a causa degli attentati dell’11 settembre 2001, con l’evento previsto due settimane dopo. I capitani Sam Torrance (Europa) e Curtis Strange (USA) si accordarono per giocare l’anno dopo con le stesse squadre già definite: al Belfry vinse l’Europa, che da allora non perde più in casa propria.
Golf
Garcia, positivo al Covid-19, salterà il Masters
10/11/2020 A 08:53
Raramente la selezione americana ha potuto disporre di così tanta qualità come quest’anno: in top ten nel ranking mondiale ce ne sono otto, e tutti sono al via in quest’edizione. Il numero 1 dell’OWGR ce l’ha però l’Europa, ed è lo spagnolo Jon Rahm, diventato quest’anno vincitore Major dopo una lunga rincorsa terminata allo US Open.
Andiamo a vedere, dunque, la composizione delle due squadre che vedremo nel weekend più celebrato dal golf nel mondo. Un evento, questo, che avremo l’opportunità di ospitare in Italia tra due anni, al Marco Simone Golf & Country Club di Guidonia Montecelio, poco a est di Roma. Il record dei giocatori qui sotto indicato va letto con la seguente sequenza: vittorie-sconfitte-pareggi.

EUROPA – Capitano: Padraig Harrington

Qualificati tramite la Race
  • Jon Rahm – Spagna, 2a presenza, 3 match, record 1-2-0
  • Tommy Fleetwood – Inghilterra, 2a presenza, 5 match, record 4-1-0
  • Tyrrell Hatton – Inghilterra, 2a presenza, 3 match, record 1-2-0
  • Bernd Wiesberger – Austria, esordiente
Qualificati tramite il Ranking
  • Rory McIlroy – Irlanda del Nord, 6a presenza, 24 match, record 11-9-4
  • Viktor Hovland – Norvegia, esordiente
  • Paul Casey – Inghilterra, 5a presenza, 12 match, record 4-3-5
  • Matt Fitzpatrick – Inghilterra, 2a presenza, 2 match, record 0-2-0
  • Lee Westwood – Inghilterra, 11a presenza, 44 match, record 20-18-6
Scelte del capitano
  • Sergio Garcia – Spagna, 10a presenza, 41 match, record 22-12-7
  • Shane Lowry – Irlanda, esordiente
  • Ian Poulter – Inghilterra, 7a presenza, 22 match, record 14-6-2

USA – Capitano: Steve Stricker

Qualificati tramite la Ryder Cup Points list
  • Collin Morikawa – esordiente
  • Dustin Johnson – 5a presenza, 16 match, record 7-9-0
  • Bryson DeChambeau – 2a presenza, 3 match, record 0-3-0
  • Brooks Koepka – 3a presenza, 8 match, record 4-3-1
  • Justin Thomas – 2a presenza, 5 match, record 4-1-0
  • Patrick Cantlay – esordiente
Scelte del capitano
  • Tony Finau – 2a presenza, 3 match, record 2-1-0
  • Xander Schauffele – esordiente
  • Jordan Spieth – 4a presenza, 14 match, record 7-5-2
  • Harris English – esordiente
  • Daniel Berger – esordiente
  • Xander Schauffele – esordiente

"Sono stato io?": John Rahm sorpreso e soddisfatto

Ryder Cup
Francesco Molinari straripante, battuti Thomas e Spieth: cappotto Europa, ora è in vantaggio 5-3
28/09/2018 A 17:49
Rio 2016
Golf alle Olimpiadi di Rio 2016: calendario, orari e italiani in gara
30/07/2016 A 13:48