Una Superlega condotta in porto? Nel golf (forse) sarà possibile. L’Arabia Saudita è difatti pronta a sostenere la cosiddetta "Super League Golf" con investimento da un miliardo (!) di dollari. Il dibattito si è incendiato dopo le parole riferite dall’agente di un giocatore rimasto anonimo:
"Solo il meglio, giocando il meglio, ogni settimana. Ho sentito che il fondo totale è di 1 miliardo di dollari, ai ragazzi viene offerto qualcosa tra i 30 e i 50 milioni di sterline per firmare"
Il progetto? Tentare una serie di stelle del golf mondiale, tra cui il numero 1 al mondo Dustin Johnson e gli altri vincitori del Major Justin Rose, Phil Mickelson e Bryson Dechambeau, secondo quanto riporta il tabloid inglese The Sun. Offrire di pagare loro una fortuna in anticipo è una nuova tattica, mirata a testare la lealtà dei giocatori rispetto all'attuale assetto, anche se potrebbero essere costretti a voltare le spalle alla Ryder Cup e ai Majors stando a quanto riporta il Sun.
Travelers Championship
Thorbjornsen sfiora una magia epica: è lui il maestro del ferro
UN' ORA FA

I termini

La nascente Super Lega dovrebbe partire nell’autunno 2022. Solo cinque le gare in calendario il primo anno, non le 18 annunciate inizialmente. Ridotto anche il numero dei partecipanti, considerati gli ingaggi così elevati, ma di altissimo livello. I prescelti verrebbero suddivisi in quattro gruppi con un capitano. Sono previsti premi milionari al gruppo e al singolo golfista.
La Premier Golf League, alla stregua di quanto successo nel calcio con Fifa e Uefa, ha impostola linea dura. Questa la posizione espressa da Jay Monahan, commissioner del PGA Tour:
"Chiunque deciderà di entrare in questo circuito verrà sospeso immediatamente e rischierà l'espulsione definitiva dal massimo tour americano".

Superlega: cronistoria di un progetto naufragato in 48 ore

Golf
Us Open: Fitzpatrick campione con merito davanti a Zalatoris e Scheffler
20/06/2022 A 06:06
Golf
Fitzpatrick e Zalatoris al comando quando manca un solo round
19/06/2022 A 06:57