Il disgelo tra Corea del Sud e Corea del Nord continua, tanto che adesso si ventila addirittura la possibilità che le due nazioni creino una Nazionale congiunta per partecipare al torneo di hockey su ghiaccio femminile ai giochi olimpici invernali di PyeongChang. Questo è quanto si è appreso dopo le parole di Roh Tae-kang, secondo vice ministro per la cultura, lo sport e il turismo della Corea del Sud, che ha proposto una squadra combinata per l’hockey su ghiaccio femminile (con tanto di parata congiunta alla cerimonia di apertura del 9 Febbraio).

La notizia non è ancora ufficiale, e la delegazione della Corea del Nord ne parlerà in maniera specifica nel prossimo incontro del 20 giugno che avrà luogo presso la sede del Comitato olimpico internazionale a Losanna in Svizzera. L’incontro, ha annunciato il CIO, sarà utile per prendere una serie di decisioni essenziali, tra cui il numero e i nomi degli atleti nordcoreani che parteciperanno a PyeongChang 2018, oltre alle questioni relative a bandiere, inni, cerimonie e uniformi.

PyeongChang
La KHL dà il via liberi agli atleti russi: a Pyeongchang 2018 ci sarà un team neutrale
14/12/2017 A 08:58

Non sarebbe la prima volta che le Coree schierano squadre comuni, era già successo nel 1991 ai Campionati mondiali di tennis da tavolo e sempre nel 1991 nel Campionato mondiale giovanile FIFA.

Roh Tae-kang ha comunque specificato che questa idea di unificare le due Coree per il torneo femminile, non andrà a scapito con le chance della Corea del Sud…

Anche se avessimo una squadra coreana nell'hockey femminile, faremo in modo che non vada a scapito dei giocatori sudcoreani