Il principe ci ha messo ancora lo zampino. Possiamo stare certi di poche cose, una di queste è vedere sempre e comunque Nasser Al-Attiyah protagonista. A Londra, agli ultimi Giochi Olimpici, finisce sul podio nel tiro a segno. Trionfa alla Dakar, si mette al volante di una Fiesta e si esalta anche nell’ultima prova di Intercontinental Rally Challenge. Il qatariota chiude con un vantaggio di 1’30 su Andreas Mikkelsen, già sicuro del titolo 2012 grazie alle assenze degli inici due rivali al titolo Kopecky e Hanninen.
Dopo aver chiuso in testa la prima speciale del venerdì, Mikkelsen parte forte ma fora subito nella seconda speciale perdendo oltre due minuti su Al-Attiyah che prende senza problemi il comando del Rally di Cipro. Il principe, dopa aver goduto di una buona dose di fortuna nella prima speciale si vede costretto a stringere i denti per un problema tecnico all’albero del motore, permettendo a Mikkelsen di recuperare terreno.
Proprio sul più bello però il campione della Skoda fora una seconda volta perdendo ulteriore tempo e chiudendo a 1’30 da Al-Attiyah. La sfortuna decide di accanirsi su altri protagonisti in gara. Anche Sepp Wiegand si ritira a causa di un problema allo sterzo. Ko anche Robert Consani che a questo punto consegna di fatto il titolo delle due ruote motrici a Harry Hunt.
Rally Bulgaria
Avci il più veloce, paura per Lazarov
28/09/2012 A 21:59
Tra danni e ritiri è quindi Abdulaziz Alkuwari a portarsi al terzo posto provvisorio al volante della sua Mini John Cooper Works RRC. Oltre sei minuti il ritardo di Alkuwari dal leader Al-Attiyah.
Domenica in programma le ultime sei speciali della stagione e dell’Intercontinental Rally Challenge. Tutto pronto per la festa di Andreas Mikkelsen, tutto pronto per l’ultimo podio del 2012.
Barum Rally Zlin
Ancora un morto, Barum rally sospeso
02/09/2012 A 16:36