Da un estremo all'altro. Doveva essere un campionato incerto, imprevedibile, dominato dal dubbio fino alla fine. E invece incredibilmente, proprio a Sanremo, accade quello che nessuno si sarebbe aspettato alla vigilia della penultima tappa della stagione IRC: e cioè che il titolo sarebbe stato assegnato con una gara di anticipo al leader della classifica, il britannico Chris Meeke.
Ma i conti sono presto fatti, e non lasciano adito ad alcun dubbio: Meeke aveva un punto di vantaggio su Kopecky e, dopo una prima giornata portata a termine all'insegna della cautela, il pilota della Peugeot ha rotto gli indugi e attaccato in modo furioso nel corso della seconda giornata dominando le prove speciali e recuperando secondi e posizioni. Fino a chiudere da vincente. Una prova di grande autorevolezza e consistenza quella di Meeke che ha reso vano qualsiasi conto illudendo la speranza di Kopecky di avere ancora una chance nell'ultimo evento in programma in Scozia il 19 novembre.
Fatale l'incidente del pilota boemo che ha distrutto la sua Skoda nella seconda prova speciale di venerdì: un errore che gli costa, più che il rally di Sanremo, la vittoria del campionato. Un vero peccato considerando le due vittorie consecutive ottenute negli ultimi due eventi, in Repubblica Ceca e in Spagna.
Rally Sanremo
Andreucci davanti, Meeke perde colpi
25/09/2009 A 21:44
Ma più che i demeriti, o la sfortuna, di Kopecky va sicuramente sottolineata la capacità di Meeke di fare la differenza nella seconda giornata sanremese: partito quinto in mattinata l'inglese ha vinto la prima, la seconda e la quarta delle cinque prove speciali in programma, quelle più lunghe, quelle nelle quali i secondi guadagnati potevano fare la differenza. Dopo la prima prova di giornata era già terzo, dopo la seconda era primo, con 11" di vantaggio su Rossetti tenuto a debita distanza nelle ultime tre frazioni. Perché solo vincendo Meeke avrebbe avuto la certezza del titolo in tasca.
E il britannico non ha sbagliato quasi nulla, facendo dimenticare anche i freni incandescenti che nelle prove di venerdì avevano sollevato anche qualche dubbio sull'affidabilità della sua Peugeot.
Meeke dunque conferma il titolo piloti alla casa francese del leone, dopo il successo dell'anno scorso con Vouilloz, così come la Peugeot, grazie al terzo posto di Sanremo proprio dello stesso Vouilloz, si conferma il marchio vincente dell'IRC. L'ultima tappa in Scozia diventerà una semplice passerella per Meeke e per la Peugeot mentre a Kopecky e alla Skoda, protagonisti comunque di una splendida stagione, non resta che recriminare su un solo incidente che ha rovinato una fantastica rimonta.
Questo l'ordine d'arrivo del 51esimo Rally di Sanremo
1 Meeke (GB) - Peugeot - 1hr 59m 36.1s
2 Rossetti (I) - Abarth - +11.1s
3 Vouilloz (F) - Peugeot - +16.7s
4 Andreucci (I) - Peugeot - +17.5s
5 Travaglia (I) - Peugeot - +22.1s
6 Loix (B) - Peugeot - +23.0s
7 Cantamessa (I) - Peugeot - +1m 28.3s
8 Chentre (I) - Peugeot - +1m 29.2s
Rally Principe de Asturias
Kopecky vince tra mille colpi di scena
12/09/2009 A 15:10
Rally Sanremo
Andreucci davanti, Meeke perde colpi
25/09/2009 A 21:44