In Thailandia il sipario è calato sul Mondiale 2019 di MotoGP relativamente alla lotta per l’iride. Marc Marquez ha conquistato l’ottavo titolo in carriera, vincendo l’ultima tappa davanti a un coriaceo Fabio Quartararo. Una prestazione di classe e determinazione quella dell’iberico, che ha così fatto valere ancora una volta la sua superiorità.
Andrea Dovizioso, giunto quarto nel round di Buriram, ha dovuto fare i conti con la grande velocità di Marc e delle Yamaha del citato Quartararo e dello spagnolo Maverick Vinales. La “medaglia di legno”, quindi, è stata il massimo possibile per il forlivese, secondo nella classifica generale (+48 su Alex Rins e +52 su Vinales). L’obiettivo, quindi, del “Dovi” è quello di chiudere la stagione in pazza d’onore, mancando quattro round al termine:
Con il Mondiale già assegnato, ora il nostro obiettivo principale è mantenere la seconda posizione, ed è per questo che lotteremo nelle prossime quattro gare. Motegi è uno di quei circuiti speciali dove negli ultimi anni siamo stati molto veloci
MotoGP
Biaggi va al Max: raggiunti i 470 km/h con una moto elettrica
03/12/2021 A 16:46
Dovizioso ricorda il successo del 2017 e la lotta all’ultimo sangue con Marquez dell’anno scorso e finita con una caduta: “Nel 2018 abbiamo perso il podio mentre lottavamo per il successo, e penso che anche quest’anno saremo forti. Dobbiamo continuare a lavorare per tirar fuori il 100% dalla moto e concludere nel migliore dei modi le corse in programma“, ha chiosato l’alfiere di Borgo Panigale nelle sue ultime esternazioni pubbliche.
MotoGP
Biaggi "Ricordo più positivo che negativo su Valentino Rossi"
03/12/2021 A 13:35
MotoGP
Rossi: “Correrò in GT o in WEC. Non vedo l’ora di diventare papà”
01/12/2021 A 14:27