MotoGP

Dovizioso lascia l'ospedale e si lascia alle spalle l'infortunio: "A Jerez sarò in perfetta forma"

Condividi con
Copia
Condividi questo articolo

Andrea Dovizioso, Ducati, Getty Images

Credit Foto Getty Images

DaStefano Dolci
29/06/2020 A 12:52 | Aggiornato 29/06/2020 A 13:11
@stefano_dolci

In un comunicato pubblicato da Ducati, Andrea Dovizioso non perde l’ottimismo dopo la caduta nella gara del campionato regionale di motocross a Faenza, in cui ha riportato la frattura composta della clavicola sinistra: "Sono convinto che in queste settimane potrò pienamente recuperare ed essere in perfetta forma per il primo GP 2020 a Jerez, il 19 luglio".

L’operazione è andata bene e desidero innanzitutto ringraziare l’equipe medica che ha eseguito così velocemente il mio intervento: non sento molto dolore e questo mi rende molto ottimista. Sono rientrato a casa già questa mattina e nel corso del pomeriggio mi organizzerò per programmare la mia riabilitazione. Sono convinto che in queste settimane potrò pienamente recuperare ed essere in perfetta forma per il primo GP 2020 a Jerez.

Andrea Dovizioso non perde l’ottimismo dopo la caduta nella gara del campionato regionale di motocross a Faenza, in cui ha riportato la frattura composta della clavicola sinistra. Come annuncia una nota diffusa dal team Ducati Corse, il pilota forlivese dopo l’operazione di domenica sera a Modena, ha già fatto ritorno al suo quartier generale ed è già pronto a mettersi al lavoro per iniziare la riabilitazione che gli permetta di essere al via del primo round del mondiale a Jerez de la Frontera il 19 luglio.

MotoGP

Dovizioso torna a casa: tra 10 giorni di nuovo in moto. Il dottore: "A Jerez potrà gareggiare"

29/06/2020 A 10:12

Il contrattempo non ha fatto perdere la determinazione al pilota forlivese, che non ha ancora firmato il rinnovo di contratto con la scuderia di Borgo Panigale per il 2021 e sta trattando con la casa bolognese che, stando a quanto filtra da più parti, starebbe anche pensando di richiamare Jorge Lorenzo (già compagno di Dovizioso nel biennio 2017-2018, ndr), che è convinto di poter essere al top della forma fa 20 giorni. A dargli fiducia anche la diagnosi del professor GiuseppePorcellini, del policlinico di Modena, dove è stato eseguito l'intervento.

Abbiamo trattato la frattura scomposta del margine sternale clavicolare con una osteosintesi con placca a sei viti con riduzione anatomica e siamo molto soddisfatti dal punto di vista meccanico".

Ciabatti (ds Ducati): "Motocross presenta rischi ma l’infortunio poteva essere più grave"

A margine del commento anche il parere di Paolo Ciabatti, direttore sportivo del team Ducati Corse, che si è detto sollevato dal fatto che l’infortunio di Dovizioso non è poi così grave...

Anche se sappiamo bene che il motocross è un’attività che presenta diversi rischi, avevamo comunque concesso ad Andrea di partecipare a questa gara regionale, perché ci aveva spiegato di aver bisogno di ritrovare quegli stimoli e sensazioni che solo una vera competizione può dare. D’altra parte il motocross è anche la disciplina con cui molti dei piloti MotoGP si allenano regolarmente, per cui alla fine dobbiamo essere sollevati dal fatto che l’infortunio non abbia avuto gravi conseguenze e che Andrea potrà essere regolarmente al via del campionato 2020 a Jerez.

Virtual GP Misano: primo podio per Valentino Rossi dietro ad Alex e Marc Marquez

00:01:19

MotoGP

Intervento riuscito alla clavicola sinistra per Andrea Dovizioso, il manager: "Ci sarà ad Jerez"

28/06/2020 A 22:00
MotoGP

Dovizioso, quando arriva il rinnovo? Il manager: "Vuole continuare, ma a certe condizioni"

06/07/2020 A 21:00
Contenuti correlati
MotoGPAndrea Dovizioso
Condividi con
Copia
Condividi questo articolo