MotoGP

Ducati pensa alla rivoluzione shock: Dovizioso via, Iannone e Miller nel 2021 nel team ufficiale?

Condividi con
Copia
Condividi questo articolo

Andrea Dovizioso, Andrea Iannone, Getty Images

Credit Foto Eurosport

DaOAsport
22/05/2020 A 15:31 | Aggiornato 22/05/2020 A 15:31

Dal nostro partner OAsport.it

I motori sono spenti e si è in attesa di capire che cosa succederà. Nel Mondiale di MotoGP tutto dovrebbe prendere il via a Jerez de la Frontera (Spagna) il 19 luglio. E’ questa la data che la Dorna avrebbe scelto, di comune accordo con le autorità spagnole, per far gareggiare la classe regina e il resto del Circus del Motomondiale.

Dopo le cancellazioni e gli annullamenti a pioggia dei primi round a causa della pandemia, si sta cercando in ogni modo di organizzare un calendario d’emergenza che possa consentire ai centauri di avere un congruo numero di corse da completare per dare un significato di credibilità alla stagione 2020. Ciò detto, in questo momento è il mercato dei piloti a farla da padrone e i nomi sono eccellenti.

MotoGP

Valentino Rossi: “L'obiettivo è continuare, ma devo vedere come sto"

20/05/2020 A 18:44

Ducati, il rumors clamoroso: Dovizioso/Petrucci out, Iannone/Miller in

In casa Yamaha Valentino Rossi potrebbe essere in procinto di passare alla Yamaha Petronas l’anno nuovo, ma se questo trasferimento si concretizzerà molto dipenderà anche dal rendimento in quest’annata (si spera) del “Dottore”. Il nove volte iridato, infatti, ha fatto capire che se si darà seguito all’avventura mondiale non sarà solo per il divertimento di competere, ma anche per la consapevolezza di essere all’altezza degli altri.

E in Ducati? Qui il discorso potrebbe farsi interessante. Non è un mistero che l’australiano Jack Miller sia il candidato numero uno per accasarsi nel Team Factory al posto di Danilo Petrucci che potrebbe addirittura finire in Superbike. L’aspetto però più interessante riguarda Andrea Dovizioso. Il forlivese, infatti, è ancora in piena trattativa con la Rossa e vuole un adeguamento sostanziale del contratto, sulla base dei risultati recenti: dal 2017, il centauro italiano è sempre arrivato secondo nella classifica generale. Non è mistero che vi siano delle tensioni, soprattutto tra l’ing. Gigi Dall’Igna e il pilota italiano.

In caso di divorzio, per Dovi: KTM, Aprilia o ritiro?

Non è da escludere, vista la problematica economica. Per questo lo scenario potrebbe essere clamoroso. Come riportato su moto.it, il team di Borgo Panigale starebbe pensando di riportare all’ovile Andrea Iannone al posto del “Dovi”, nonostante le problematiche legate alla questione “doping” del centauro di Vasto. Un ritorno, dopo che l’avventura in Ducati si era conclusa nel 2016, proprio con con il forlivese compagno di team. Un rapporto sempre un po’ contrastato, suggellato dall’incidente in Argentina tra i due quattro anni fa. E quindi il vice-campione del mondo potrebbe scegliere di accasarsi altrove, ma le alternative potrebbero essere KTM e Aprilia, non certo le migliori moto del lotto. Pertanto la decisione di smettere di correre potrebbe non essere una suggestione, in assenza di grossi stimoli.

giandomenico.tiseo@oasport.it

Virtual GP Misano: primo podio per Valentino Rossi dietro ad Alex e Marc Marquez

00:01:19

MotoGP

Dovizioso: "La lunga sosta inciderà, Rossi è una rockstar, Marquez non se la gode così tanto"

12/04/2020 A 07:48
MotoGP

Andrea Dovizioso, il campione resiliente che ha ancora tanto da dare alla Ducati

23/03/2020 A 09:44
Contenuti correlati
MotoGP
Condividi con
Copia
Condividi questo articolo

Ultime notizie

MotoGP

Vergani: "Se Dovizioso non dovesse rinnovare, potrebbe tornare in Ducati Lorenzo"

DA 21 ORE

Nuovi video

MotoGP

Virtual GP Misano: primo podio per Valentino Rossi dietro ad Alex e Marc Marquez

00:01:19

Più letti

Ciclismo

22 anni fa la vittoria di Pantani al Giro d'Italia: rivivi il duello con Tonkov a Montecampione

IERI A 20:49
Mostra più