Jaime Masià ha vinto il GP d’Argentina 2019, seconda tappa del Mondiale Moto3. Sul circuito di Termas de Rio Hondo è andata in scena una gara molto spettacolare e incertissima fin sulla linea del traguardo, nel corso dei 21 giri abbiamo assistito a continui sorpassi e cambiamenti in testa tanto che al traguardo sono giunti nove piloti racchiusi in appena otto decimi (e ben quindici in due secondi).
Il 18enne spagnolo, scattato dalla pole position, ha interpreto alla perfezione l’ultimo giro e ha così conquistato il primo successo in carriera (prima di oggi non era andato oltre il quarto posto ad Assen nel 2018). L’alfiere della Bester Capital Dubai, in sella alla KTM, ha battuto di 0.108 il sudafricano Darryn Binder che si era dovuto ritirare tre settimane fa in Qatar. L’argentino Gabriel Rodrigo ha cercato di vincere di fronte al proprio pubblico ma ha commesso un errore nelle ultime curve e si è dovuto accontentare del sesto posto.
GP Argentina
Rossi in Argentina ritrova podio e sorriso. Honda e Marquez sono tornati imbattibili?
01/04/2019 A 09:23
L’Italia festeggia con l’eccellente Tony Arbolino che ha concluso al terzo posto a 0.295 da Masià: il pilota della VNE Snipers si è scatenato sulla sua Honda ed è stato protagonista per tutto la gara riuscendo a salire sul podio per la prima volta in carriera appena davanti al compagno di squadra Niccolò Antonelli. Il giapponese Kaito Toba, vincitore in Qatar ma oggi solo decimo, si conferma al comando della classifica generale con due punti di vantaggio sul nostro Lorenzo Dalla Porta che oggi si è dovuto accontentare del settimo posto a 68 millesimi da Sasaki e a 0.033 da Rodrigo. Ottima ottava piazza per Dennis Foggia che ha recuperato dalla 22esima posizione in griglia. Romano Fenati ha sbagliato la scelta della gomma puntando sulla media al posteriore e ha concluso fuori dai punti in sedicesima posizione.
GP Argentina
Il GP dell'Argentina in Diretta tv e Live-Streaming
28/03/2019 A 19:00
GP Argentina
Le pagelle: Marquez alieno, Rossi e Dovizioso promossi. Male Viñales e Iannone
31/03/2019 A 19:48