Francesco Bagnaia ha concluso il Gran Premio di Portogallo di MotoGP in seconda posizione. Si tratta di un risultato eccellente per il centauro della Ducati, costretto a partire dall’undicesima casella a causa della cancellazione di entrambi i tempi migliori in qualifica.
Se pensavo di salire sul podio? Non ci credevo, sinceramente. Ho pensato solo a fare del mio meglio, soprattutto perché nella MotoGP di oggi l’inizio della gara è molto difficile quando ti trovi a partire a centro gruppo.
"Per fortuna sono riuscito a fare il mio passo e così ho cominciato a sorpassare diversi avversari. Il mio obiettivo oggi era quello di finire nei primi cinque, proprio perché sapevo che la rimonta sarebbe stata complicatissima - prosegue - l feeling con la moto era incredibile. Ho cominciato a riprendere tutti davanti a me e li sorpassavo uno dopo l’altro. Non so qual è la mia posizione in campionato, ma credo di essere fra i primi tre. Questo è importante anche per la Ducati, dopo il secondo posto dell’anno scorso. Ho sentito che il ritmo era ottimo. Quindi sono contentissimo!".
MotoGP
Ragazzo si risveglia da coma e rivela: "In sogno il Sic mi ha aiutato"
04/01/2022 A 11:45
E’ arrivato un terzo posto per lo spagnolo Joan Mir in sella alla Suzuki: partito dalla nona casella, si è dovuto produrre in una grande rimonta, evidenziando quanto la moto di Hamamatsu sia prestazionale con il serbatoio pieno di benzina.
E’ stata una gara durissima, noi partivamo un po’ dietro e quindi non è stato facile rimontare. Avevo qualche problema sull’anteriore, ma ho spinto al 200% per portare a casa il meglio possibile. Per cui, questo podio è sicuramente confortante per la continuazione di questo campionato“, le parole a caldo del centauro iberico.
Si dovrà lavorare, senza dubbio, in casa Suzuki per migliorare il feeling di Mir nel time-attack per non arrivare con le gomme troppo usurate al termine.
E' invece vittoria per Fabio Quartararo, che dimostra come sia lui al momento l'uomo da battere: "È una bella sensazione essere tornati con questa confidenza in moto dopo il Qatar. Adesso sappiamo su cosa dobbiamo lavorare per andare forte. Già dall’inizio della gara sentivo di poter andare molto forte e mi sono concentrato sul mio passo, un ritmo davvero incredibile. Non mi aspettavo di avvicinarmi a meno di mezzo secondo dal tempo della mia pole position. È stato davvero fantastico. Abbiamo fatto un lavoro incredibile anche ieri, adesso ci vediamo a Jerez che è una delle mie piste preferite in assoluto".
Gran Premio di Aragon
Bagnaia: “Voglio il titolo con i consigli di Valentino Rossi"
28/12/2021 A 11:50
MotoGP
Graziano Rossi dimesso dall'ospedale di Fano: è tornato a casa
22/12/2021 A 17:25