Nuovo atto, sempre solito equilibrio: nono vincitore diverso in stagione?

Alex Rins

Credit Foto Getty Images

Ultima gara del terzo trittico della MotoGP. Si corre ancora ad Aragon per un nuovo back to back. Nel nord della Spagna ci si gioca l'undicesimo atto di questo mondiale, sempre spettacolare e in straordinario equilibrio. Siamo arrivati a otto vincitori diversi in dieci gare, mentre siamo a 4 piloti in 15 punti nella generale a quattro gare dalla fine. Quale altra sorpresa ci aspetta? Vedremo il nono vincitore? Se si, si eguaglierebbe il record del 2016.
MotoGP
Quattro gare al termine: chi è il favorito?
19/10/2020 A 12:02

Mir finalmente leader della generale: arriverà la vittoria?

Joan Mir

Credit Foto Getty Images

Da inseguitore a capo classifica. Joan Mir ha, dall'inizio di stagione, inseguito in classifica, ma dopo dieci tappe è arrivato ad essere clamorosamente leader del mondiale. Il "clamorosamente" è dato dal fatto che dopo due gare lo spagnolo aveva 11 punti e due zeri, mentre Quartararo di punti ne aveva ben 59. Ma a suon di podi Joan è arrivato in alto, sfruttando un morale alle stelle e una moto sempre competitiva. Cosa manca ora? La vittoria. Il suo compagno di squadra ha vinto qui domenica, dovrebbe fare anche più caldo rispetto a settimana scorsa. Insomma, arriverà il suo primo successo in carriera?

Quartararo e Viñales devono dare risposte ad Aragon

Fabio Quartararo (Yamaha SRT), Maverick Vinales (Yamaha Factory) - GP of Australia 2019

Credit Foto Getty Images

Riavvolgiamo il nastro e torniamo a circa una settimana fa. Nel giovedì pre Aragon 1 si diceva che la Yamaha era super favorita sul circuito spagnolo. I fatti hanno dato ragione a questo pronostico, con le M1 scatenate che quasi monopolizzavano la prima fila. Poi in gara il totale contrario, con il solo Top Gun che è riuscito a salvare il salvabile, mentre Fabietto è crollato fuori dalla zona punti. Ora si ritorna in scena sulla stessa pista. Cosa aspettarsi dalle Yamaha?

Il caldo può aiutare Dovizioso e la Ducati

Andrea Dovizioso, GP Austria MotoGP

Credit Foto Getty Images

Dopo la KTM, assolutamente allo sbando ad Aragon, la moto messa peggio domenica scorsa era certamente la Ducati. La Desmosedici con il freddo ha faticato veramente tanto, perdendo praticamente le FP1 e le FP3 per le basse temperature. Fortunatamente, per Dovizioso e compagni, settimana prossima è previsto qualche grado in più ad Aragon. Inoltre il Dovi ha detto di avere molti margini di miglioramento sulla moto, anche se i migliori rimangono distanti. L'obiettivo è arrivare in top 5, di più è difficile.

Alex Marquez, un uomo in missione

Alex Marquez of Spain and Repsol Honda rides during the qualifying for the MotoGP of Aragon at Motorland Aragon Circuit on October 17, 2020 in Alcaniz, Spain

Credit Foto Getty Images

Chi l'avrebbe mai detto solo un mese fa! E' ancora incredibile da dire, ma Alex Marquez è uno degli uomini più in forma del circus, sicuramente il rider del momento. Sembra passata un'eternità da quando il fratello del Cabroncito chiudeva in ultima fila in qualifica e fuori dalla zona punti in gara, invece è trascorso poco più di un mese. In queste gare Alex ha fatto il salto di qualità, grazie sicuramente a una Honda che ha fatto molti passi da gigante. Il resto però è tutto farina del suo sacco: Marquez si è tolto tanta pressione addosso, corre più libero di testa e crede di più nelle sue capacità. Attenzione a lui per la gara!

Dal braccio di Marquez all'amputazione di Bayliss: quando i piloti corrono contro il dolore

MotoGP
Joan Mir e Alex Marquez: i due piloti che non ti aspetti
19/10/2020 A 12:01
Gran Premio di Aragon
Rins: "Vittoria fantastica, nel finale ho gestito"
18/10/2020 A 15:10