E' tutto pronto per il Gran Premio d'Austria, tredicesimo atto del mondiale 2022 della MotoGP. Una corsa molto attesa, per il fatto che il campionato "sembra" riaperto. Il verbo è volutamente messo tra virgolette, dato che El Diablo Fabio Quartararo rimane saldamente in testa alla generale. Da dietro però Pecco Bagnaia è in grande crescita, forte di due vittorie consecutive. I punti di distacco sono ancora tanti, ben 49, per cui non è certo facile per l'italiano riprendere il francese, ma nulla è perduto. Gli orari del weekend ve li abbiamo già mostrati qui, ora andiamo a vedere i cinque argomenti fondamentali da analizzare prima del fine settimana.

El Diablo uscirà dalla "crisi"?

Monster Energy Yamaha's French rider Fabio Quartararo

Credit Foto Getty Images

Gran Premio d'Austria
Marquez: "Incontrerò lo staff Honda in Austria. Sono ottimista"
09/08/2022 ALLE 18:42
Qualcuno lo ha definito in crisi negli scorsi giorni. La parola, a nostro parere, è alquanto eccessiva, ma è comunque fuori discussione il fatto che, dopo sei gare di fila dove il peggiore risultato è stato un quarto posto, sono arrivate due corse negative, anche se l'ultima è condizionata dal long lap penalty. Fabio Quartararo giunge in Austria pronto a smentire tutte le critiche piovutegli addosso negli ultimi giorni, il problema è la pista: l'Austria è spesso stata feudo Ducati negli ultimi anni, per cui non è certo favorevole alla Yamaha. C'è da dire però che la nuova chicane creata nel rettilineo dopo curva uno può sicuramente favorire la M1. Detto questo, in questa stagione alquanto difficile da decifrare, domenica El Diablo potrà sicuramente fare bene. L'obiettivo è tornare almeno a podio. Ce la farà?

Unico obiettivo per Bagnaia: continuare così

Rimonta Bagnaia: può credere ancora nel Mondiale piloti?

Credit Foto Getty Images

La forma è dei giorni migliori, la moto è spumeggiante, l'obiettivo è uno solo: continuare a vincere. Francesco Bagnaia viene da due vittorie di fila e, nelle ultime sette gare, quando è arrivato al traguardo, ha sempre vinto. I punti di distacco da Quartararo rimangono tanti, oltre a vincere deve sperare che il francese continui a far fatica come nelle ultime settimane. Magari qualcuno può anche mettersi in mezzo tra i due.

Aleix, Vinales e l'Aprilia: chi farà meglio?

Maverick Viñales

Credit Foto Getty Images

Come terzo argomento c'è da parlare della moto di Noale. Il team italiano continua a fare strabene in questa stagione, finalmente con entrambi i piloti. Aleix arriva in Austria dopo il weekend non semplice di Silverstone, dove ci ha rimesso anche un tallone nelle qualifiche. A Spielberg non sarà al 100%, ma non potrà certo tirare i remi in barca con Bagnaia e le Ducati così competitive. Deve cercare di andare almeno a podio, anche se non sarà semplice. Podio che conquista da due gare di fila invece Maverick Vinales. Lo spagnolo ormai ha capito la moto e ora è in grado di dare fastidio ai migliori. Dopo il terzo posto di Assen e il secondo in Inghilterra, in Austria punterà addirittura al bersaglio grosso. L'impressione è che, prima o poi quest'anno, il successo arrivi. Ce la farà già domenica? Diventerebbe il primo rider della storia in MotoGP a vincere con tre moto diverse.

Bastianini VS Martin, ultimo atto?

Enea Bastianini durante il GP di Catalogna di MotoGP - Mondiale 2022

Credit Foto Getty Images

Dovrebbe, bisogna sempre usare il condizionale, essere l'ultimo weekend prima della comunicazione su chi sarà il compagno di Bagnaia nella prossima stagione e chi, di conseguenza, andrà in Pramac. L'impressione è che la decisione sia stata già presa da tempo, con lo spagnolo nel team ufficiale, mentre la Bestia nello stesso box di Zarco. Comunque l'italiano, dopo un momento di sbandamento, a Silverstone si è ritrovato, ha battuto Jorge e proverà a fare lo stesso in Austria. Chi arriverà davanti questo weekend?

Pol in KTM e Oliveira in RNF?

Per ultimo chiudiamo parlando di mercato. Oltre all'annuncio Ducati tra Bastianini e Martin, i tempi sembrano maturi per altre due comunicazioni: il ritorno di Pol Espargaro in KTM e l'arrivo di Oliveira nel team RNF, che l'anno prossimo sarà equipaggiato con Aprilia, lasciando la Yamaha. Per lo spagnolo un passo indietro, dato che HRC ha deciso ormai da tempo di dare la moto a Mir, ma per non rimanere fuori dalla MotoGP ritorna alla moto austriaca con Tech3. Per RNF invece un ottimo investimento: il portoghese ha dimostrato di essere un gran manico e, quando le condizioni lo hanno permesso, anche di vincere gare. E poi la possibilità di guidare una Aprilia ora mette l'acquolina in bocca. Arriveranno gli annunci prima delle gare?

Dal braccio di Marquez all'amputazione di Bayliss: quando i piloti corrono contro il dolore

Gran Premio di Gran Bretagna
Aleix Espargarò, dietro al 9° di Silverstone c’è un tallone fratturato
08/08/2022 ALLE 15:39
MotoGP
Rimonta Bagnaia: può credere ancora nel Mondiale piloti?
08/08/2022 ALLE 08:22