Suona l'inno di Mameli nella prima gara del weekend al Mugello. E' Dennis Foggia il vincitore del Gran Premio d'Italia, sesto atto del mondiale 2021 della Moto3. Bravissimo l'alfiere del team Leopard a trionfare in una solita gara di gruppo della classe leggera, con ben 15 piloti in meno di due secondi al traguardo.
Il missile Foggia sin dal primo giro può vantarsi di un motore che gli altri non hanno e lo avvantaggia moltissimo nel lungo rettilineo prima della San Donato. Dennis è l'unico che riesce a passare davanti all'arrivo dopo essere uscito davanti alla Bucine. Le scie comunque come sempre sono essenziali in Moto3 e quindi è una gara di sorpassi e controsorpassi, ma Foggia nell'ultimo giro comanda e riesce a chiudere in testa.
Gran Premio d'Italia
Dupasquier operato, ma è grave: il team non gareggia
30/05/2021 A 06:49
La Honda di Foggia domina, dietro c'è un trittico di KTM. Masia chiude secondo e per la prima volta in stagione è davanti ad Acosta. Terzo Rodrigo, al primo podio con il team Gresini e prima top three dal 2018.
Comunque sono in tantissimi a lottare per la vittoria. Come detto, in 15 chiudono in meno di due secondi all'arrivo, anche diversi italiani. Quello che si mette maggiormente in luce è Romano Fenati, bravissimo a stare nelle posizioni di vertice per lunghi tratti, purtroppo all'ultimo giro subisce diversi sorpassi e finisce quinto, dietro anche a Sasaki. Buona gara anche di McPhee e Suzuki, mentre stavolta non brilla la luce di Pedro Acosta. Il leader del mondiale è naturalmente nel gruppo dei primi, ma soprattutto nel finale non riesce a prendere il treno giusto termina "solo" nono. Almeno finisce davanti a Garcia decimo e quindi allunga ancora nella generale.
Non c'è pausa per il campionato. Tra sette giorni si va a Barcellona!

La cronaca in 5 momenti

- Pronti via e Acosta parte a fionda, poi Rodrigo, Suzuki, Fenati, Foggia, Alconba e Sasaki. Dietro brutto crash con Migno, Oncu, Kofler e Tatay.
- Acosta comanda, poi Foggia, Binder, Alcoba, Suzuki, Fenati, Masia, Rodrigo, Sasaki e Salac decimo. Però con il lungo rettilineo, le scie e la frenata alla San Donato, le posizioni cambiano ogni giro.
- Sono rimasti in 15 nel gruppo di testa a lottare a suon di sorpassi e controsorpassi. Foggia in rettilineo è fortissimo e prova a comandare, ma Suzuki, Fenati, Garcia, Sasaki Acosta e Rodrigo sono sempre molto vicini.
- A cinque giri comincia la fase calda. Binder si porta in testa e tenta l'allungo davanti a Sasaki e Acosta. Fenati e Foggia vengono un po' risucchiati nel gruppo, come Suzuki.
- Ultime due tornate dall'enorme bagarre. Binder comincia il penultimo giro in testa, ma viene braccato da Fenati, Acosta, Rodrigo, Foggia, Masia, McPhee e Garcia. Romano si porta in testa davanti a Foggia all'inizio dell'ultimo giro, ma Dennis sfrutta il fantastico motore della sua Leopard e va in testa. Fenati invece si fa passare anche da Masia, Rodrigo, Sasaki e Binder. Foggia resiste e vince davanti a Masia e Rodrigo. Acosta chiude nono davanti Garcia.

La statistica chiave

Seconda vittoria in carriera per Dennis Foggia. Prima vittoria del team Leopard al Mugello. Dopo 5 vittorie spagnole di fila in questo 2021, finalmente tocca all'Italia.

La dichiarazione

Dennis FOGGIA: "E' la prima vittoria nel Gran Premio di casa e sono davvero felice. La mia moto è stata velocissima e il lavoro al box è stato fantastico. Il mio obiettivo era vincere e ce l'ho fatta".

Il momento social

Il migliore

Dennis FOGGIA: La moto del team Leopard vola in rettilineo. Lo si nota dai primi giri. Dopo una fase centrale non facile, nel finale si porta davanti a conduce l'ultimo giro davanti dal primo all'ultimo metro. Grandissimo.

Il peggiore

Riccardo ROSSI: Dopo il podio di Le Mans, torna sulla terra con una gara anonima, fuori dai punti e lontanissimo dai primi, in un weekend che sin dalle prime fasi si è subito dimostrato assolutamente complicato.

Valentino Rossi-Mugello: una storia di imprese e record lunga oltre 20 anni

Gran Premio d'Italia
Quartararo: "Dedico questa pole a Dupasquier: caduta molto brutta"
29/05/2021 A 20:08
Gran Premio d'Italia
Bagnaia: "Mi ha dato gusto l’ultimo giro. Pista esigente"
28/05/2021 A 15:10