Seconda vittoria in carriera per Remy Gardner. Il figlio del grande Wayne vince il Gran Premio del Mugello, sesto atto del mondiale 2021 della Moto2. Grandissimo Remy a vincere, superando il compagno di squadra Raul Fernandez all'ultimo giro per poi batterlo al fotofinish. Prima vittoria in stagione per Gardner che si conferma leader del mondiale.
Bravissimo Gardner, ma super gara del Rookie Maravilla Raul Fernandez, che parte a fionda e poi bada ad amministrare. Nel finale però accusa la rimonta del compagno di squadra e il sorpasso all'ultima tornata.
Festa grande per il team Ajo che coglie una grandiosa doppietta nel Gran Premio d'Italia. I due riders devono sicuramente ringraziare Sam Lowes. Il britannico era sul secondo gradino del podio sino a cinque giri dall'arrivo, quando finisce a terra all'Arrabbiata 1. Da li in poi Remy indisturbato, chiude il gap su Fernandez, lo passa e vince di un nulla sul traguardo.
Gran Premio d'Italia
Jason Dupasquier non ce l'ha fatta: troppo grave l'incidente
30/05/2021 A 10:20
Chiude il podio il buon Marco Bezzecchi. In verità l'italiano taglia il traguardo quarto dietro a Joe Roberts, ma l'americano nell'ultimo giro va sul verde e viene penalizzato. Così almeno c'è un italiano sul podio al Mugello. Con questo risultato il Bez rimane in lotta per il campionato, dietro sempre ai due alfieri del team Ajo.
La gara inizia pochi momenti dopo la notizia della morte di Dupasquier. I piloti però non vengono avvertiti della scomparsa del collega, ma lo apprendono solo al traguardo. Ne consegue che dopo il traguardo non c'è nessuna festa, con un podio senza festeggiamenti.
Tanti i delusi. Cade Di Giannantonio, male Vietti, fuori clamorosamente Sam Lowes. Ne consegue che il mondiale è lotta a tre, col britannico già molto staccato. Ora non c'è riposo, si va subito a Barcellona.

La cronaca in 5 momenti

- Pronti via e Fernandez va in testa davanti a Gardner, poi Arbolino, Navarro, Lowes, Di Giannantonio e Bezzecchi. I due alfieri del team Ajo volano, dietro Lowes va terzo e prova a ricucire il gap, quarto Diggia, poi Arbolino e Bezzecchi, mentre crolla Navarro.
- Raul Fernandez vola in testa, a un secondo Gardner e Lowes. Più staccati il treno degli italiani con Di Giannantonio, Bezzecchi e Arbolino. Settimo Roberts, poi Schrotter, Ogura e Ramirez.
- Senza grossi scossoni si arriva a metà gara. Fernandez comanda indisturbato, mentre Lowes aggancia e passa Gardner. Diggia ne ha di più rispetto a Bezzecchi e se ne va, mentre Arbolino perde terreno e si fa passare anche da Roberts e Schrotter.
- A dieci giri dalla fine purtroppo Di Giannantonio finisce a terra alla Bucine. Ne approfitta Bezzecchi a salire in quarta posizione, lontanissimo però dal podio. Davanti Lowes vola e prova a ricucire il gap con Fernandez che davanti industurbato amministra. Terzo sempre Gardner. Arbolino è settimo dietro a Roberts e Schrotter. Bezzecchi fatica e accusa il crollo della gomma, così Roberts lo passa.
- Si arriva agli ultimi giri e c'è il colpo di scena: Sam Lowes finisce a terra all'Arrabbiata 1. Gardner si ritrova secondo e prova a riprendere il compagno di squadra. Dietro Bezzecchi si riattacca a Roberts. Si arriva all'ultimo giro: Gardner è vicinissimo a Fernandez e lo passa prima del Correntaio, per poi resistere sul rettilineo finale. Dietro è bagarre tra Roberts e Bezzecchi, con l'americano che taglia il traguardo terzo di un nulla, ma viene poi penalizzato nel post gara.

La statistica chiave

14 millesimi tra primo e secondo, il secondo minor distacco di sempre in Moto2.

La dichiarazione

Marco BEZZECCHI: "Non sapevo di essere terzo. Ho faticato per tutto il weekend e non ne avevo per stare con i primi. Quando ho visto Di Giannantonio cadere ho cercato di ottenere il massimo possibile. Ho sofferto tanto all'anteriore".

Il momento social

Il migliore

Remy GARDNER: A cinque giri dalla fine sembrava impensabile la sua vittoria, dato che era terzo dietro a Fernandez e Lowes. Ma nelle ultime tornate va come un fulmine, recupera e vince la prima gara della stagione. Punti fondamentali in ottica mondiale,

Il peggiore

Sam LOWES: Doveva essere il favorito numero uno in questo mondiale, dopo Losail sembrava imbattibile. Il rientro in Europa è però stato un incubo e al Mugello arriva il terzo zero in stagione, il secondo di fila. Il titolo è sempre più lontano.

Valentino Rossi-Mugello: una storia di imprese e record lunga oltre 20 anni

Gran Premio d'Italia
Moto3: Foggia vince al Mugello! Secondo Masia, Fenati 5°
30/05/2021 A 10:12
Gran Premio d'Italia
Bagnaia: "Mi ha dato gusto l’ultimo giro. Pista esigente"
28/05/2021 A 15:10