Valentino Rossi ha concluso in dodicesima posizione le sue qualifiche del GP d’Olanda, nono round del Mondiale 2021 di MotoGP. Il “Dottore”, in Q2, non è riuscito a trovare la prestazione eccellente soprattutto per un t-4 non all’altezza dei migliori. Tuttavia, l’alfiere della Yamaha Petronas è soddisfatto al termine del time-attack: “Ho buone sensazioni, con il caldo faccio discrete prestazioni e la gomma dura al posteriore funziona bene. Certo, è Assen, un paradiso per un pilota di MotoGP, una pista dove serve coraggio”, ha sottolineato il nove volte iridato (fonte: gazzetta.it), ricordando che proprio su questo circuito è riuscito a centrare il suo ultimo successo in top-class (2017).

"Le gomme? Nessuno sa bene cosa aspettarsi"

Rossi poi fa un’importante puntualizzazione sulle gomme, che personalmente tanti problemi nell’ultimo periodo gli stanno dando: “Michelin pensava che nessuno l’avrebbe usata? Bene, mi conforta, perché non è che noi piloti siamo stupidi, è che davvero nessuno sa bene cosa aspettarsi da questi pneumatici. Il sabato le hard andavano sette decimi più veloci delle altre, ma non è detto che in gara sia la stessa cosa. Io penso che a parte Viñales e Quartararo (primo e secondo delle qualifiche odierne ndr.), dal 3° Bagnaia al 12° che sono io, siamo tutti davvero vicini”.
Gran Premio d'Olanda
Bagnaia: "Le Yamaha qui hanno qualcosa in più"
26/06/2021 A 14:14

Il forcing di Nieve sul Passo San Valentino: Yates vuole la tappa

Gran Premio d'Olanda
Dominio Yamaha con Viñales in pole davanti a Quartararo. Rossi 12°
26/06/2021 A 12:03
Gran Premio d'Olanda
Rossi: "La caduta? Dai dati non abbiamo capito"
27/06/2021 A 17:13