È di Gabriel Rodrigo (KTM) la pole del GP del Giappone 2018, quartultima prova del Mondiale 2018 di Moto3. L’argentino del Team RBA BOE Skull Rider ha ottenuto il crono di 1’56″894 al termine di un time-attack estremamente lottato e tattico dove tutti hanno cercato di sfruttare la scia migliore negli ultimi minuti, facendo attenzione però a non incorrere in sanzioni per eccessivi rallentamenti. Alle spalle del centauro sudamericano troviamo il britannico John McPhee (CIP – Green Power KTM), che si è fermato a 75 millesimi dal leader, mentre è terzo il nostro Marco Bezzecchi (Redox PruestelGP KTM) che ha ottenuto un’importante prima fila, distante 0″120 da Rodrigo. Buone le indicazioni per il romagnolo che ha confermato di essere uno dei favoriti per la vittoria domani in gara.
Lo marca da vicino, comunque, il capoclassifica del campionato della minima cilindrata Jorge Martin che in sella alla Honda del Team Gresini è quarto a 224 millesimi dalla vetta, recuperando posizioni proprio nelle ultime battute, leggendo perfettamente la situazione in pista nelle fasi concitate delle qualifiche. E’ chiaro che il confronto tra il “Bez” e l’iberico sarà l’attrazione principale, essendo in gioco l’iride. A completare il quadro della top-10 in chiave italiana troviamo Enea Bastianini sulla Honda del Leopard Racing (a 0″300) in sesta piazza, Dennis Foggia (a 0″308) sulla KTM dello Sky Racing Team VR46 settimo e Lorenzo Dalla Porta (Honda Leopard Racing) a 559 millesimi dal leader in decima posizione. Più staccato, invece, il terzo della classifica generale Fabio Di Giannantonio (Honda) che non è andato oltre il 15° tempo a 0″742 da Rodrigo. Per lui si prospetta una corsa non semplice.
Gran Premio del Giappone
GP del Giappone in Diretta tv e Live-Streaming
17/10/2018 A 07:08
Gran Premio del Giappone
Moto3: Bezzecchi riapre il Mondiale! Vittoria a Motegi e -1 sul leader Martin caduto. Dalla Porta 2°
21/10/2018 A 09:18
Gran Premio del Giappone
Moto2: Bagnaia, ora il Mondiale è più vicino. Vittoria a tavolino su Quartararo e +37 su Oliveira
21/10/2018 A 09:06