Una storia bellissima. Niccolò Antonelli a poco più di un mese dalla doppia frattura a clavicola sinistra e polso destro subita durante a Misano si prende una clamorosa pole position durante le qualifiche del GP del Giappone 2019 di Moto3, la terza partenza al palo stagionale ma certamente la più emozionante. Le condizioni erano ancora bagnate, con il tracciato che, dopo la forte pioggia caduta nella notte e nella mattina, sembrava destinato a potersi asciugare lentamente lungo i trenta minuti delle due sessioni ma così non è stato. Questo si è rivelato un enorme vantaggio per quei piloti che hanno avuto la possibilità di testare la pista nel Q1 e non a caso quattro dei primi cinque classificati, tra cui lo stesso romagnolo sono dovuti passare dalla prima fase.
Antonelli (Team Sic58) ha siglato il miglior tempo in 2:09.293 precedendo lo spagnolo Alonso Lopez (Estrella Galicia), che manca per soli 86 millesimi l’appuntamento con la prima pole position della carriera e il compagno di squadra e padrone di casa Tatsuki Suzuki, l’unico dei primi che ha saputo trovare un gran limite senza la mini esperienza del Q1. Chiudono i primi cinque infatti gli altri due centauri che erano dovuti passare dalla prima eliminatoria, il kazako della KTM Makar Yurchenko e l’altro iberico dell’Estrella Galicia Sergio Garcia.
Sesta posizione per il leader del Mondiale Lorenzo Dalla Porta a 811 millesimi, che si salva con un buon tentativo finale in quella che non è stata affatto una sessione semplice per lui. Poco alle sue spalle scatterà domani il principale rivale per il campionato, lo spagnolo della KTM Aron Canet, ottavo a 866 millesimi. Per casa Italia un buon Celestino Vietti si è classificato nono a un secondo da Antonelli mentre deluso certamente Andrea Migno che dopo le ottime cose mostrate per tutte e tre le precedenti sessioni di prove libere non riesce ad andare oltre la quindicesima posizione.
Gran Premio del Giappone
GP Giappone in diretta tv e Live-Streaming
17/10/2019 A 18:47
La prima grossa sorpresa era arrivata già nel Q1 con un deludente Tony Arbolino che ha purtroppo proseguito nelle difficoltà mostrate ieri e ha mancato abbondantemente il passaggio del turno, essendo costretto a partire domani addirittura terzultimo. Con il lombardo erano restati fuori anche il compagno Romano Fenati, rientrante dall’infortunio allo scafoide sinistro e Dennis Foggia (Team Sky), addirittura ultimo.

CLASSIFICA FINALE QUALIFICHE MOTO3 – GP GIAPPONE 2019

1 23 Niccolò ANTONELLI ITA SIC58 Squadra Corse HONDA 2’09.293 6 7 212.1
2 21 Alonso LOPEZ SPA Estrella Galicia 0,0 HONDA 2’09.379 5 6 0.086 0.086 211.7
3 24 Tatsuki SUZUKI JPN SIC58 Squadra Corse HONDA 2’09.626 7 7 0.333 0.247 210.1
4 76 Makar YURCHENKO KAZ BOE Skull Rider Mugen Race KTM 2’09.694 6 7 0.401 0.068 207.2
5 11 Sergio GARCIA SPA Estrella Galicia 0,0 HONDA 2’09.700 7 7 0.407 0.006 210.9
6 48 Lorenzo DALLA PORTA ITA Leopard Racing HONDA 2’10.104 7 7 0.811 0.404 213.4
7 84 Jakub KORNFEIL CZE Redox PruestelGP KTM 2’10.156 7 7 0.863 0.052 206.8
8 44 Aron CANET SPA Sterilgarda Max Racing Team KTM 2’10.159 7 7 0.866 0.003 206.8
9 13 Celestino VIETTI ITA SKY Racing Team VR46 KTM 2’10.350 7 7 1.057 0.191 208.0
10 19 Gabriel RODRIGO ARG Kömmerling Gresini Moto3 HONDA 2’10.377 7 7 1.084 0.027 208.8
michele.brugnara@oasport.it
Gran Premio del Giappone
Marquez: "La strategia era scappare da subito", Dovizioso "Un giro in più e sarei arrivato secondo"
20/10/2019 A 08:35
Gran Premio del Giappone
Le pagelle: mostruoso Marquez, Quartararo miglior rookie. Male Rossi e Petrucci
20/10/2019 A 07:36