Quarta vittoria consecutiva per il dominatore assoluto di questa stagione 2019 della MotoGP. Marc Marquez non lascia altro che le briciole agli avversari anche nel GP del Giappone e continua a rivelarsi davvero inattaccabile in questo momento storico del motociclismo. Dopo una prima parte di corsa più controllata con Fabio Quartararo alle sue spalle il catalano non ha avuto problemi a scappare via e trovare il decimo successo stagionale, regalando alla Honda una grande gioia sul circuito di casa.
Non è stata una vittoria semplice perché ho dovuto spingere fino dall’inizio che era la nostra strategia. Mi sentivo molto forte fin dal warm-up e quindi abbiamo deciso di provare ad andare via e creare un gap, e lo ho fatto. Sono stato costretto a giocare molto con le varie levette perché ero al limite con il carburante e alla fine ero impiccato, questo è uno dei circuiti peggiori sotto questo punto di vista. Non è stato semplice a livello di guida perché dovevo tenere a mente tante cose ma le ho gestite bene, tutto il team Honda Repsol ha fatto un ottimo lavoro e ha trovato il miglior compromesso in tutto
Gran Premio del Giappone
GP Giappone in diretta tv e Live-Streaming
17/10/2019 A 18:47
Sollievo per aver difeso con le unghie e e con i denti il secondo posto per il rookie of the Year Fabio Quartararo:
Alla fine non avevo più gomma, però ero riuscito a creare un bel margine all’inizio che si è rivelato molto utile. Marc aveva tre decimi in più di me a livello di passo, io ho spinto al 100% provandole tutte ma verso la fine Dovizioso era davvero velocissimo e mi rifilava più di mezzo secondo al giro, perciò ho di nuovo alzato il ritmo per difendermi. È il secondo podio di fila e io sono molto contento perché con questo risultato abbiamo raggiunto l’obiettivo che ci eravamo prefissati col team a inizio stagione, ovvero vincere il Rookie of the Year
Un po' di rammarico per Andrea Dovizioso, che aveva trovato un passo impressionante negli ultimi giri e stava vedendo da lontano la possibilità del sorpasso su Quartararo per arrivare alle spalle di Marquez:
E’ stata una gara strana e il rendimento delle nostre gomme è stato costante. Abbiamo fatto la scelta giusta e sono riuscito a chiudere forte come avevo immaginato. Purtroppo, nelle prime battute, ho fatto un po’ di fatica a trovare il ritmo, ma sulla distanza siamo stati premiati. Peccato, perché ci fosse stato un giro in più sono convinto che sarei riuscito a superare Quartararo ed a prendermi la seconda posizione, che era il mio obiettivo
Sconsolato dopo la caduta Valentino Rossi:
Non sono partito bene e la lotta dietro è selvaggia. Alla curva 5 ho perso tempo all’inizio, ho cercato poi di recuperare. Il mio passo non era male, ma facevo fatica a superare per i nostri problemi in accelerazione. Poi ho battagliato con Petrucci e ci siamo sorpassati a vicenda. La caduta è stata un po’ conseguenza del feeling non eccezionale. A mio parere il potenziale era quello di essere con Rins e Crutchlow. Non siamo stati così veloci come vorremmo essere e ho sbagliato. In Australia? E’ sempre bello però bisogna vedere e guardando i dati
michele.brugnara@oasport.it
Gran Premio del Giappone
Le pagelle: mostruoso Marquez, Quartararo miglior rookie. Male Rossi e Petrucci
20/10/2019 A 07:36
Gran Premio del Giappone
Vince ancora Marquez davanti a Quartararo e Dovizioso! Cade Valentino Rossi
20/10/2019 A 05:41