Ci sono i bravi piloti, i grandi campioni e poi ci sono gli extraterrestri, quelli venuti sulla terra per battere tutti i record e alzare sempre di più l'asticella. Quest'ultimo è Marc Marquez.
Il Cabroncito, nonostante il titolo già vinto, non lascia nulla alla concorrenza e va a vincere anche il Gran Premio del Giappone sul circuito di Motegi. Vittoria abbastanza facile per lo spagnolo, che trionfa come al suo solito in solitaria. Parte forte, poi bada ad amministrare. Decima vittoria stagionale, la quarta di fila, prosegue nel suo solito filotto di arrivare sotto la bandiera a scacchi o primo o secondo.
Gran Premio del Giappone
Moto3: cade Canet, vince Dalla Porta che si avvicina al mondiale! Sul podio anche Vietti
20/10/2019 A 04:03
Alle sue spalle l'ormai solidissimo Fabio Quartararo. Stavolta El Diablo non può nulla contro lo spagnolo che semplicemente ne ha di più. Il francese nel finale accusa problemi di gomme deve anche stare attento alla rimonta di Andrea Dovizioso, ma il sorpasso non arriva e così Quartararo può gioire per il secondo posto. Chiude il podio Andrea Dovizioso, che parte nelle retrovie ma recupera sino il podio. Il titolo di vice campione del mondo è sempre più vicino.
Quarto Maverick Viñales. Come al solito Top Gun parte male e perde tanto tempo. Poi recupera ma il Dovi ne ha di più e gli rimane davanti. Quinto Crutchlow che batte al fotofinish Morbidelli. Settimo Rins, poi Mir, Petrucci nono e Miller decimo.
Ancora una gara negativa per Valentino Rossi. Il Dottore fatica ad inizio gara e perde diverse posizioni. Poi ha il ritmo per recuperare ma finisce nella sabbia. Non meglio ma a Lorenzo che chiude 17mo il GP numero 200 della carriera.

I 5 momenti della gara

- Pronti via e Marquez va subito in testa, secondo Quartararo, poi Miller, Crutchlow, Morbidelli, Viñales, Dovizioso Petrucci. Morbidelli però passa subito Crutchlow e Miller, ma Jack lotta e torna davanti.
- Marquez se ne va via subito. A un secondo c'è El Diablo che ha a sua volta un vantaggio di un secondo su Miller, Morbidelli, Dovizioso, Viñales, Crutchlow e Petrucci. Male Rossi che è 12mo.
- Il Cabroncito sempre davanti e Quartararo a un secondo. Gli altri molto più staccati: Miller va un po' in crisi e viene passato sia da Morbidelli che da Dovizioso e Viñales. Sesto quindi Jack, settimo Crutchlow, poi Rins, Petrucci, Mir e Rossi 11mo.
- Marquez fa gara in solitaria, Quartararo si accontenta della seconda piazza. Dietro Dovizioso si guadagna la terza piazza seguito da Viñales. Quindi Morbidelli in calo, poi Rins, Crutchlow, Miller, Mir e Petrucci decimo. Rossi finisce per terra.
- Marquez quindi stravince davanti a Quartararo. Per il terzo gradino è bagarre, ma Dovizioso ne ha per battere Maverick. Al fotofinish Crutchlow batte Morbidelli per la quinta posizione.

La statistica chiave

Centesimo podio in carriera per Andrea Dovizioso. Honda vince anche il titolo costruttori, mentre Quartararo è campione del mondo Rookie.

La dichiarazione

Fabio QUARTARARO: "Nel finale non avevo più gomma. Ho fatto il margine con Dovizioso ad inizio e per questo sono riuscito ad arrivare secondo. Marquez ne aveva di più. Sono contento per questo podio e per il titolo di rookie".

Il tweet da non perdere

Il migliore

Marc MARQUEZ: Fa la sua gara. Parte bene, in testa gestisce il suo ritmo e vince in maniera abbastanza semplice. Quarta vittoria di fila, decima dell'anno. Mostruoso.

Il peggiore

Valentino ROSSI: Malissimo per tutto il weekend. Le Yamaha fanno bene davanti nelle libere e in qualifica, lui invece è costretto a partire dalle retrovie e perde anche posizioni. Poi ha un buon ritmo e recupera sino alla top ten, ma nel finale rovina tutto finendo nella sabbia.
Gran Premio del Giappone
Rossi a Motegi sperimenta la frenata a 'due dita': "Non è semplice ma occorre cambiare"
18/10/2019 A 12:27
Gran Premio del Giappone
Marquez, Rossi, Dovizioso, Petrucci e Zarco: le 5 domande al GP di Motegi
18/10/2019 A 06:58