Dopo la rovinosa caduta delle qualifiche Francesco Bagnaia non era nemmeno sicuro di poter prendere parte alla gara. Oggi, invece, “Pecco” ha rimontato dalla 24a ed ultima posizione fino alla ottava, chiudendo nel migliore dei modi il suo Gran Premio del Portogallo, quinto appuntamento del Mondiale MotoGP 2022. Sul tracciato di Portimao il pilota del team Ducati Factory ha dimostrato di saper stringere i denti nonostante le botte a spalla e testa del giorno precedente, in un avvio di stagione nel quale tutto sembra remargli contro. Dopo cinque gare di questo campionato il torinese si trova solamente in decima posizione in classifica generale con 31 punti a pari merito con Marc Marquez, a 38 lunghezze di distacco dal duo di testa composto da Fabio Quartararo e Alex Rins.

Bagnaia: "Non ho voluto rischiare dopo la botta alla spalla"

Gran Premio del Portogallo
Marc Marquez striglia la Honda: "Non dovremmo essere così indietro"
24/04/2022 ALLE 19:08
“Pecco” ha poi raccontato le sue sensazioni al termine della gara ai microfoni di Sky Sport: “Ieri e stamattina dopo il warm-up speravo di arrivare nei primi 8 ad essere sincero. La gara è stata davvero lunga e ho sofferto molto negli ultimi giri. Non avevo più forza. Riuscivo a staccare bene, avevo un buon ritmo, ma soprattutto all’inizio non volevo rischiare e non ho forzato. Sono soddisfatto del mio risultato, non felice”.

Come sta Bagnaia dopo la gara? "Riposo e risonanza prima di Jerez"

Ultima battuta sul prossimo appuntamento, il Gran Premio di Spagna del weekend in arrivo: “Sono contento che arrivi Jerez de la Frontera, una pista che mi piace e che si sposa bene con la Ducati. Per il momento mi concentro su martedì quando mi sottoporrò ad un’altra risonanza magnetica. Ieri non abbiamo avuto modo di controllare accuratamente come siano messi i legamenti della mia spalla perchè alla vista è molto diversa dall’altra. Ad ogni modo sembra tutto ok”.

Altra caduta di Bastianini: "Stavo prendendo ritmo, ma non ho avuto pazienza"

Non è stato un grande weekend per Enea Bastianini. Il romagnolo, presentatosi da leader del Mondiale 2022 di MotoGP in Portogallo, ha dovuto fare i conti con l’inesperienza di chi vuol arrivare, ma talvolta la pazienza è la virtù dei forti. Sì perché nelle qualifiche e in gara a Portimao due errori sono costati dal punto di vista fisico e uno zero pesante per le ambizioni del pilota del Gresini Racing.
Ricostruendo la situazione, Bastianini nella Q1 non è riuscito a trovare il giusto feeling nel giro di uscita dai box e ha perso la propria moto: un brutto highside, con conseguente caduta rovinosa sull’asfalto. Un colpo pesante sul braccio destro che fortunatamente non ha causato fratture. Tuttavia, partendo dalla 18ma casella, Enea è stato costretto a prodursi in una rimonta e, se vogliamo, c’era anche in parte riuscito, visto che la top-10 era a tiro. Purtroppo, l’essere arrivato lungo in curva-8 gli è costato un nuovo crash.
Mi dispiace per questo risultato. All’inizio della gara soffrivo e non sentivo la moto mia, ma poi piano piano ho trovato il giusto ritmo e ho recuperato posizioni. Purtroppo però non sono stato sufficientemente paziente e ho forzato. Non avevo neanche grande risposte dal braccio destro e questo chiaramente non mi ha aiutato nel caso della mia caduta nel GP“, ha ammesso Bastianini ai microfoni di Sky Sport.
Il pilota italiano ora è quarto al termine nella graduatoria generale (61 punti), in una classifica comandata dal francese Fabio Quartararo (69 punti), vincitore a Portimao.

Bastianini in esclusiva fra MotoGP, Ducati, Rossi, Sic e tuffi

Gran Premio del Portogallo
Le pagelle: Quartararo da 10 e lode, Bagnaia stoica rimonta
24/04/2022 ALLE 16:13
Gran Premio del Portogallo
Moto2: vince Roberts, secondo Vietti allunga nel mondiale
24/04/2022 ALLE 14:51