Lo si sperava e alla fine il risultato è arrivato: Francesco Bagnaia è campione del mondo della Moto2 2018. Il terzo posto del penultimo appuntamento del campionato a Sepang (Malesia), nella gara che ha regalato il primo successo nel Motomondiale a Luca Marini, è stato sufficiente per centrare l’iride al termine di un’annata fantastica, condita da 8 vittorie, 12 podi e 6 pole, quando manca ancora l’ultimo atto di Valencia (Spagna).
Riscontri straordinari per un ragazzo che, ai microfoni di Sky Sport, ha espresso la sua immensa soddisfazione, rivelando quanto sia stato difficile gestire la tensione del pre-gara e inebriante accogliere il risultato finale:
E’ un’emozione grandissima, sapevo di poterla chiudere. Ho cercato di pensarci il meno possibile per non sentire la pressione, questa mattina non ho fatto nemmeno colazione. E’ il primo Campionato che mi gioco e l’ho vinto. 8 vittorie e 6 pole position, abbiamo fatto qualcosa di incredibile. La parola di quest’anno è Insieme. Tutti insieme siamo cresciuti e siamo campioni del mondo. Devo dire grazie alla mia famiglia, a Sky, a Valentino Rossi, alla mia ragazza che mi ha supportato sempre e anche a mia sorella che mi ha sopportato. Oggi eravamo in tanti in moto. Pablo Nieto è stato fondamentale in questi anni, pensavo alle sue parole durante la gara
Gran Premio della Malesia
Francesco Bagnaia CAMPIONE DEL MONDO di Moto2! Grande festa nel team, vittoria a Luca Marini
04/11/2018 A 04:43
E poi sulla gara: “Nei primi giri ho spinto senza pensare a niente. Ho cercato di controllare Pasini, sapevo che non avrebbe fatto cavolate. Oggi Luca Marini si è meritato la vittoria, noi avevamo un altro obiettivo. Quando sono passato all’ultimo giro e avevo 7 decimi su Pasini ho iniziato a ridere sotto il casco, poi al traguardo ho pianto lacrime di gioia. Vedere sulla tabella “World Champion” è stato qualcosa di grande”.
Raggiante Luca Marini, alla sua prima vittoria in Moto2:
E’ stato bellissimo, la mia vittoria e Pecco che vince il Mondiale. Che giornata! Sono soprattutto contento per me, il feeling con la moto era perfetto. Abbiamo lavorato benissimo e ringrazio tutti i tecnici e chi ci ha seguito. Essere davanti con questo caldo è stato un vantaggio nella gestione. Sapevo di essere il più forte oggi però Oliveira non mollava e allora ho cercato di tirar fuori il meglio negli ultimi cinque giri. Sono super soddisfatto!
Gran Premio della Malesia
Un grande Rossi a Sepang, poi la caduta. Valentino è in declino oppure può ancora vincere?
05/11/2018 A 06:53
Gran Premio della Malesia
Marquez: "L'errore di Rossi mi ha aiutato", Rossi " Mi è mancata solo la ciliegina sulla torta"
04/11/2018 A 06:59