Dovizioso

Andrea Dovizioso, reduce dal podio di Phillip Island (Australia), ha rafforzato la sua seconda posizione in classifica e può puntare al bersaglio grosso in questo weekend, tenendo conto dei precedenti che gli sono stati favorevoli: due vittorie nelle ultime due edizioni. La Ducati si esprime alla grande su questo circuito, fatto di grandi accelerazioni e frenate decise, rese problematiche anche dalle alte temperature ambientali.
Abbiamo mostrato i nostri progressi nella seconda parte di questa stagione, la conferma l’abbiamo avuta in Australia, era molto importante capirlo, ma credo che non sia sufficiente. La moto è migliore, a Phillip Island siamo andati meglio, ma non è ancora abbastanza per la vittoria, ho ancora dei margini di miglioramento, dobbiamo continuare a sviluppare la moto se vogliamo vincere il Mondiale. Il mio ricordo più bello qui? Il primo podio, ero molto contento, fu molto bello arrivare davanti ad Hayden, dopo poche gare mi sono trasferito alla Honda ufficiale, fu un bel momento per me
Gran Premio della Malesia
Valentino Rossi: "Ho sentito dire che sono finito, ma ci sono abituato. Sono in gran forma"
01/11/2018 A 10:25

Marquez

Marc Marquez si è presentato da Campione del Mondo in occasione della conferenza stampa che precede il GP di Malesia 2018, tappa del Mondiale MotoGP che si correrà nel weekend sul tracciato di Sepang. Lo spagnolo, reduce dalla caduta di Motegi provocata da Zarco, desidera tornare al successo e partirà ancora una volta con tutti i favori del pronostico per inseguire l’ennesimo successo di una stagione da incorniciare. Il pilota della Honda commenta così la caduta in Australia:
Non so perché succede sempre dopo aver vinto il titolo a Motegi… Peccato perché avevo un buon passo in Australia, mi sento comunque molto fortunato perché l’incidente è stato davvero strano, è vero che Zarco non ha frenato, ma è anche vero che io sono andato un pochino largo… E’ una fortuna che stiamo entrambi bene, è stato un incidente di gara
Marc Marquez chiarisce anche le sue ambizioni per questa gara:
Siamo sempre andati bene in Malesia sul passo gara, ma adesso la moto è cambiata, gli assetti sono cambiati. Questo non è uno dei nostri migliori circuiti, per questo cercheremo di partire con il piede giusto già dalle prime prove libere
E poi una piccola curiosità sui suoi gusti gastronomici:
L’ananas sulla pizza? A me piace, so che gli italiani lo odiano, a me piace la pizza hawaiana!

Iannone

Reduce dall’eccellente secondo posto di Phillip Island (Australia), Andrea Iannone è convinto del fatto suo nel penultimo appuntamento del Mondiale 2018 di MotoGP a Sepang (Malesia). Sull’asfalto asiatico il pilota della Suzuki vuol confermarsi e dimostrare il suo valore anche per rafforzare la propria figura di leader in squadra. Un team che "The Maniac" lascerà a fine anno, per salire in sella all’Aprilia, ed iniziare una nuova avventura non priva di insidie e di difficoltà. I dissapori con il team giapponese, nella stagione passata, hanno portato a questa decisione e il pilota di Vasto lo ha sottolineato anche nell’immediato post gara australiano:
A volte perdiamo le motivazioni, ma lavorando passo dopo passo ci stiamo avvicinando ai piloti più forti, voglio continuare così, credo che nella seconda parte della gara in Australia abbiamo rimontato con grande forza. Sono molto contento per il mio team e la mia moto

Jorge Lorenzo and Marc Marquez

Credit Foto Getty Images

Lorenzo

Mi sento meglio rispetto a Motegi, questo è sicuro, l’operazione è andata bene, mi sento più forte, sento di avere più energia. Una settimana fa mi sono operato, ieri ho tolto il gesso dal polso, quindi la mobilità non è al massimo. Adesso dobbiamo velocizzare il recupero. Ci proverò, sto sicuramente meglio rispetto al Giappone, vedremo se riuscirò a correre per tutto il weekend. Tornare direttamente a Valencia? Volevo salire sulla moto, ormai è un mese che non guido più, avevo paura di perdere il feeling. Per via delle mie condizioni fisiche non mi sono potuto allenare a livello aerobico, dovrò riabituarmi alle gare, quindi magari non riuscirò a lottare per le prime posizioni, non sarò perfetto, ma forse così riuscirò a dare il massimo per l’ultimo GP a Valencia
Un Lorenzo concentrato sull’attualità e non sul futuro in Honda:
Per me adesso la cosa più importante è arrivare in hotel tranquillo, per poi provare a correre. Io penso al presente, al momento sono un pilota Ducati e voglio correre con questa moto, dopo Valencia penserò alla mia prossima squadra

Vinales

Arrivo in Malesia senza nessuna impostazione mentale, sarà importante stare davanti per raccogliere informazioni importanti in vista del 2019. Ci siamo goduti la vittoria con tutto il team, adesso siamo tutti più rilassati, possiamo provare delle cose nuove. Mi sono rapato i capelli? E’ una scommessa fatta con il team dopo le prove libere
Chi sceglierei come compagni di squadra per una partita di calcio? Come portiere scelgo Petrucci perché è alto e grosso, in difesa scelgo Crutchlow e Miller perché sono aggressivi, Rodrigo lo metto perché gli piace il contatto e infine Aleix Espergarò a completare la difesa. Come attaccanti scelgo Valentino Rossi, Jorge Martin e Andrea Dovizioso
giandomenico.tiseo@oasport.it

Guarda chi c'è, Marc Marquez alla Vuelta: "Amo il ciclismo, non potevo non venire"

Gran Premio della Malesia
Le 5 risposte che dovrà darci il Gran Premio della Malesia
01/11/2018 A 07:55
Grand Prix Emilia Romagna
Rossi, Quartararo, Bagnaia e Acosta: le 5 domande a Misano-2
21/10/2021 A 22:57