E' ancora Fabio Quartararo il poleman della MotoGP. El Diablo conquista la prima posizione nelle qualifiche del Gran Premio di Aragon, decimo atto del mondiale 2020 della MotoGP.

Era il favorito della vigilia il francese per queste prove ufficiali, ma dopo il brutto crash di questa mattina Fabietto era tutt'altro che al 100%. Nelle FP3 il francese è stato vittima di una brutta caduta, che però in fin dei conti gli ha procurato solo una violenta botta al gluteo sinistro. Così, senza grossi problemi, è salito sulla sua M1 nel Q2, ha conquistato la pole position e domani è il favorito.

MotoGP
Quattro pretendenti per il titolo: chi è ora il favorito?
12/10/2020 A 16:36

La Yamaha si dimostra la moto più competitiva ad Aragon, lo si vede dal fatto che le tre moto in pista (la quarta, quella di Valentino Rossi, è assente per COVID), sono nei primi quattro. Secondo è un buon Maverick Viñales, l'unico che sembra avere il passo di Quartararo.

Chiude la prima fila un grandissimo Cal Crutchlow. Grande qualifica del britannico che porta la Honda in terza posizione e vieta l'en plain alla Yamaha. Si perché quarto alla fine è Morbidelli: non fantastico Frenkie e distante dai due compagni di moto, ma l'italiano ne ha per salire sul podio domani.

Quinto Jack Miller, poi Joan Mir. La Suzuki con un asfalto più caldo è maggiormente competitiva e domani, con la gara alle 15, potrà recuperare. Difficile però vedere lo spagnolo in lotta per il successo. Chiudono la top ten Nakagami, Petrucci, Aleix e Rins.

Capitolo Ducati. Abbastanza un disastro questa qualifica, sia per il risultato che per le polemiche. Il migliore è Miller quinto, poi Petrucci nono. Malissimo Andrea Dovizioso, fuori nel Q1 e furioso nei box. Il fatto è questo: nel Q1 Petrucci si è sempre attaccato al compagno di box, sfruttando la scia. Sembrava una strategia concordata, ma nel secondo passaggio la scena si è ripetuta, mentre si pensava che Petrux ricambiasse il favore al compagno. Il risultato ha visto Petrucci qualificarsi nel Q2 mentre il Dovi è rimasto fuori. Da chiarire al situazione tra i due piloti, inaccettabile comunque l'atteggiamento al box Ducati, che continuano a non supportare l'unico pilota della squadra ancora in corsa per il titolo. Una scuderia decente porterebbe tutti i piloti ad aiutare il pretendente al titolo. Qui invece si fa l'esatto opposto.

I momenti chiave della qualifica

- Q1 parte con un buon Miller davanti a Binder. Poi Bagnaia, Petrucci, Dovizioso, Oliveira e Zarco. Strano gioco di squadra in casa Ducati, con Petrucci che sta sempre dietro al Dovi.

- Nella tornata finale migliorano tutti. Petrux sfrutta al meglio la scia del compagno e ottiene il miglior tempo, Dovi è secondo ma nel finale Miller gli ruba l'accesso al Q2. Quarto Binder, poi Lecuona, Zarco e Bagnaia.

- Q2 parte con il miglior tempo di Quartararo. Secondo Miller, poi Vinales, Morbidelli, Crutchlow, Aleix, Mir, Pol, Rins, Marquez, Nakagami, Petrucci.

- Nel secondo tentativo Viñales parte alla grande e va in testa, ma Fabietto ne ha di più e conquista la prima piazza. Grande Crutchlow terzo che batte Morbidelli e toglie l'en plain alle Yamaha in prima fila. Sesto Mir dietro a Morbidelli.

La statistica chiave

Dopo otto pole position spagnole consecutive ad Aragon, si ferma la serie con la prima piazza di Quartararo. Il francese, insieme a Stoner, è l'unico non spagnolo ad essere stato in pole su questa pista.

La dichiarazione

Maverick VINALES: "Abbiamo fatto un bel lavoro, sono abbastanza soddisfatto. Col secondo pneumatico non mi sentivo bene, avevo meno grip. Siamo molto veloci nel passo gara".

Il tweet da non perdere

Il migliore

Fabio QUARTARARO: Nonostante la caduta e la brutta botta presa in mattinata, El Diablo dimostra grande carattere e conquista una ottima pole position. E' il favorito per domani.

Il peggiore

Andrea DOVIZIOSO: Peggiore in pista in queste qualifiche da condividere anche con la squadra. Andrea è fuori e questo è sicuramente pessimo, contanto le qualità della moto, del pilota e per il fatto che lotta per il campionato. E' anche vero che se il Dovi è il pilota Ducati in lotta per il mondiale, si deve organizzare una strategia di qualifica per supportare il forlivese, con tutti a sua disposizione, includi i riders del team Pramac. Invece nel team di Borgo Panigale le cose di organizzano a caso e succede che Dovi rimane fuori dal Q1 e domani partirà 13mo, lontano dai primi. Il passo gara c'è, ma sarà difficile rimontare.

Dal braccio di Marquez all'amputazione di Bayliss: quando i piloti corrono contro il dolore

MotoGP
Joan Mir e Alex Marquez: i due piloti che non ti aspetti
3 ORE FA
MotoGP
Quattro gare al termine: chi è il favorito?
3 ORE FA