Senza un attimo di sosta prosegue il mondiale 2022 della MotoGP. Siamo già arrivati al nono atto di questo campionato, quasi il giro di boa di quest'anno che sarà composto da 20 Gran Premi. A Barcellona i bolidi si sfideranno nel secondo GP su quattro di quattro in terra spagnola. Sarà un bel banco di prova per tanti riders, pronti a rendersi protagonisti in Catalogna. Gli orari del weekend ve li abbiamo mostrati qui, ora è tempo di sviscerare i quattro temi fondamentali prima del fine settimana.

Pecco Bagnaia deve dare continuità ai suoi risultati. Ci riuscirà?

Francesco Bagnaia vittorioso al Mugello

Credit Foto Getty Images

MotoGP
Marquez ancora out: rivedremo mai il vero Cabroncito in pista?
30/05/2022 ALLE 12:27
È il grande tema attuale della stagione di GoFree: la continuità di risultati. L'italiano ha alternato buone prestazioni con altre pessime, condite da diversi errori. Troppi alti e bassi che hanno portato Pecco ad essere lontano ben 41 punti dalla vetta della generale, veramente tanti. Ora Bagnaia, dopo la bella vittoria del Mugello, ha l'occasione per confermarsi al Montmelò. Di solito chi va forte in Toscana va bene anche in Spagna, dato che il layout della pista a tratti è simile. Speriamo che Pecco possa ancora fare bene e guadagnare punti sul Diablo Quartararo. Ce la farà?

A Barcellona l'ennesima grande gara di Quartararo?

Fabio Quartararo

Credit Foto Imago

Ormai non sbaglia più. Sono praticamente due anni che, quando conta, Fabietto porta a casa punti. E nella MotoGP attuale arrivare sempre al traguardo, per lo più almeno in top 5, ti porta a stare in alto nella generale. El Diablo comanda il campionato con 8 punti di vantaggio su Aleix Espargaro. In Spagna il francese proseguirà su questa linea, stando sempre ad altissimi livelli e, nel caso ci fosse l'occasione, sarà pronto a sferrare l'attacco verso la vittoria? Secondo noi sì.

Aleix ancora a podio in Spagna?

Aleix Espargaro

Credit Foto Getty Images

Quartararo non sbaglia più, Aleix è il suo gemello. Mister costanza è un abitudinario del podio nelle ultime settimane e non ci sono motivi per non vederlo in top three anche in Catalunya, suo GP di casa. La moto di Noale ha dimostrato di essere competitiva su ogni tracciato e in ogni situazione e lui la guida da assoluto campione. Il suo problema è che Quartararo gli è sempre davanti, se vuole veramente lottare per il mondiale deve arrivare davanti al francese. CI riuscirà?

Enea è o no un pretendente per il mondiale?

Enea Bastianini festeggia sul podio il successo nel GP di Francia di MotoGP - Mondiale 2022

Credit Foto Imago

Il quarto rider di cui parlare per Barcellona è Enea Bastianini. Insieme ad Aleix è la grande sorpresa di questa stagione, unico ad aver vinto tre gare. Però al Mugello la Bestia è finito a terra, buttando al vento un altro bellissimo risultato. La domanda è questa: Bastianini ha i numeri per lottare per il campionato? Ora è a 28 punti da Quartararo leader, riuscirà a fare bene in Spagna? Forse la Spagna è la chiave di volta per capire se l'italiano può essere o no un pretendente per la corona iridata.

Capitolo delusi: chi si riscatterà?

Per ultimo chiudiamo con alcuni piloti che devono dare risposte dopo un periodo veramente complesso. Il primo fra tutti è Jorge Martin, assoluta delusione di questa stagione. Lo spagnolo, tra cadute e pessime prestazioni, è andato a punti solo in tre gare in questa stagione. Inoltre sta soffrendo molto della sindrome compartimentale e sarà operato lunedì in Italia. Per cui per lui sarà un altro weekend molto difficile, con l'unico obiettivo di arrivare al traguardo magari nei punti. Altro rider in ombra al Mugello è stato Jack Miller: mentre tutte le Ducati volavano in Toscana, lui annaspava nelle retrovie, chiudendo tristemente 15mo. Deve assolutamente riscattarsi in Spagna. Per ultime le Suzuki che, da quando la casa ha annunciato il suo addio alla categoria, non sono riuscite più ad essere competitive. Rins da leader del mondiale si è perso e sta facendo collezione di zeri, per Mir la situazione è un filo migliore, ma anche lui è stato autore di alcune gare negative. Urge dare una sterzata al campionato, il rischio è di una lunga agonia sino all'addio a fine anno.
Gran Premio d'Italia
Pagelle: Bagnaia da 10, Quartararo ed Aleix impeccabili. Bravo Bez
29/05/2022 ALLE 13:57
Gran Premio d'Italia
Bagnaia: “Sono felicissimo di aver vinto al Mugello davanti a nostri tifosi”
29/05/2022 ALLE 13:21