Seconda vittoria stagionale per Jaume Masia. Dopo il trionfo di Austin, lo spagnolo vince il Gran Premio di Francia, settimo atto del mondiale 2022 della Moto3. Bella gara a Le Mans, di solo 14 giri per la poca pioggia caduta ad inizio corsa che l'ha interrotta dopo poco, e quindi con la ripartenza sull'asciutto si è deciso di farla durare solo due terzi.
Bravissimo Masia. Jaume dall'11ma piazza recupera piano piano, poortandosi subito nelle posizioni di testa. Poi nel finale è stato il più scaltro e riesce a passare primo sotto la bandiera a scacchi, resistendo alla bagarre dell'ultimo giro.
MotoGP
Nakagami: "In Honda tutto gira attorno a Marquez"
11/05/2022 A 09:58
Secondo ancora una volta un costante Sasaki. Al momento manca la prima vittoria in carriera del giapponese, ma il pilota del team di Max Biaggi continua a fare ottime prestazioni. Chiude il podio Izan Guevara, anche lui fortissimo e bravo a conquistare il secondo podio consecutivo che lo rilancia in ottica mondiale.
Foggia perde vittoria e podio all'ultimo giro. Dennis da una grande gara, sempre davanti e inizia per primo l'ultima tornata, ma in poche curve viene attaccato e passato dai tre rivali e quindi si deve accontentare della quarta piazza. Un boccone amaro difficile da digerire, dato il passo gara messo in mostra nelle libere, senza dubbio il migliore di tutti. Ma nella corsa ci sono anche i rivali che oggi sono stati più bravi di lui nell'ultimo giro. La notizia positiva per lui è che il leader del mondiale Garcia chiude settimo e quindi gli guadagna qualche punto. Non benissimo gli altri italiani: Migno è decimo, Rossi 13mo, gli altri fuori dai punti.
Ora una settimana di pausa, poi si va al Mugello. Come detto Garcia è leade del mondiale con 17 punti di vantaggio su Masia e Foggia. Attenzione però a Guevara quarto in rimonta e a -23.

La cronaca in cinque momenti

- Poco prima della partenza inizia a scendere qualche goccia di pioggia. Così si parte un po' sulle uova e Moreia comincia a fionda e va davanti. Poi Suzuki, Masia e Foggia. Quinto Tatay, poi Oncu. Dietro succede di tutto: cadono Ortola, Holgado, Garcia, Rossi, Sasaki, Migno, Bartolini e molti altri per l'acqua. Così dopo solo un giro viene sospesa la corsa per pioggia e quindi si ricomincia con i risultati della qualifica.
- Tutti i piloti, anche quelli caduti, riscono a riprendere la corsa che sarà solo di 14 giri dopo una ventina di minuti, sotto il sole. Gara asciutta quindi, ma Moreira parte sempre meglio di tutti e va in testa davanti a Foggia, Masia, Suzuki, Garcia, Migno e Oncu. Il brasiliano però rimane davanti per poco e viene superato da un super Foggia, seguito a ruota dal compagno di squadra Suzuki. Terzo sale Masia, poi Garcia, Migno, Oncu e Moreira. Masia ne ha e passa anche Suzuki.
- Solita gara di Moto3 con sorpassi e controsorpassi. Davanti Foggia è passato da Masia, ma si gira piano e sono tutti li vicini. Terzo è Garcia, poi Suzuki, Oncu, Tatay, Sasaki, Guevara, Yamanaka e Migno.
- Sei giri alla fine: Masia è in testa che prende qualche metro su Foggia, Suzuki, Sasaki e Garcia. Migno purtroppo 11mo è bloccato in mezzo al gruppo. Dennis ci prova e passa Masia, mentre Sasaki passa Suzuki. Quinto Garcia un po' in difficoltà che va anche lungo alla chicane.
- Ultimi due giri: Foggia è sempre davanti a Masia, Sasaki, Suzuki e Guevara. Sono questi cinque a lottare per il successo. Masia è vicino, attacca e passa Dennis. Poco dopo anche Sasaki supera Foggia. Alla fine è grande bagarre con Masia che ne approfitta e vince davanti a Sasaki e Guevara. Giro finale da dimenticare per Foggia che scende in quarta piazza davanti a Suzuki.

La dichiarazione

Dennis FOGGIA: "Ci manca qualcosa in staccata. Gli altri sono stati più bravi di me all'ultimo giro. Comunque sono stato abbastanza soddisfatto di tutto il weekend".

Il migliore

Jaume MASIA: Dopo un inizio di stagione disastroso, si è svegliato e non scende più dal podio. Seconda vittoria stagionale che lo rilancia per il mondiale.

Il peggiore

Sergio GARCIA: Secondo piccolo passo falso stagionale. Ogni volta che si affaccia nelle posizioni che contano commette qualche errorino che lo riporta sempre indietro. Alla fine chiude settimo, dietro tutti i rivali per la generale.

Bastianini: "Tuffi? Ero bravo, ma sognavo la moto non i Giochi"

MotoGP
Marquez: "Vale la pena rischiare ancora? Per il titolo sì"
09/05/2022 A 15:54
MotoGP
Dorna avvisa Suzuki: "Addio a fine 2022? Non può decidere da sola"
03/05/2022 A 12:24