Primo giorno di prove libere del GP di Germania, tappa del Mondiale 2021 di MotoGP, e per Valentino Rossi in sella alla Yamaha Petronas i problemi non finiscono mai. Il nove volte iridato, un po’ come accaduto in altre circostanze, ha dovuto fare i conti con una M1 che non gli dà il feeling desiderato e nello stesso tempo la concorrenza è altamente qualificata.
Un 21° posto al termine della FP2 in cui sono sintetizzate tutte le criticità di Rossi a 1″278 dal leader della sessione, Miguel Oliveira su KTM. L’amica di un tempo continua a essere un enigma per lui e le soluzioni in termini di prestazioni per il momento non ci sono, se si guarda a un traguardo da top-10, perché il passo messo in mostra nel corso delle libere è da top-15.
Gran Premio di Germania
Valentino Rossi: "Correrò con Ducati nel 2022? Vedremo..."
17/06/2021 A 18:57
Sfortunatamente per il "Dottore" a complicare le cose è arrivata anche una caduta: una perdita di aderenza sul posteriore, costata la scivolata in percorrenza di curva-1. Fortunatamente per il centauro italiano nessuna conseguenza significativa dal punto di vista fisico, ma non altrettanto si può dire sul piano della fiducia. Il Sachsenring, pista tortuosa e sinistrorsa, non ha riservato quindi soddisfazioni al campione di Tavullia e la speranza che nella giornata di domani un’inversione di tendenza ci possa essere quantomeno per schiodarsi dalla penultima posizione di questa FP2 così amara.

Bastianini: “Non avrei mai pensato di correre contro Rossi”

Grand Prix Emilia Romagna
Rossi, Quartararo, Bagnaia e Acosta: le 5 domande a Misano-2
21/10/2021 A 22:57
MotoGP
Dalle Frecce Tricolori ai cappelli, come Misano celebrerà Rossi
21/10/2021 A 13:59