Uno stratosferico Fabio Quartararo vince il Gran Premio di Germania, decimo atto del mondiale 2022 della MotoGP. Terza vittoria stagionale del francese, la seconda consecutiva, che lo porta sempre più in alto nella generale.
Dopo il trionfo in solitaria di Barcellona, El Diablo si ripete e conquista il Sachsenring per la prima volta in carriera. Il francese quindi succede a Marquez nell'albo d'oro di questo GP, dopo che il Cabroncito aveva dominato qui addirittura negli ultimi 10 anni. E questo Quartararo ormai ricorda sempre più da vicino Marc Marquez, perfetto quando ne ha, superiore alla concorrenza in pista e di testa.
Gran Premio di Germania
Bagnaia: "Pista bellissima". Bastianini: "La bandiera non c'era"
18/06/2022 A 15:21
Successo fondamentale per El Diablo, il terzo stagionale, che lo lancia definitivamente verso il suo secondo titolo. Con Aleix quarto al traguardo, il francese è davanti con un vantaggio di 34 punti sullo spagnolo dell'Aprilia, ormai veramente tanti.
Doppietta francese in Germania. Quartararo fa un altro sport, Johann Zarco non è da meno. Il francese è bravissimo a sfruttare la sua Ducati e chiude saldamente al secondo posto, con una vita di vantaggio sugli altri.
Chiude il podio un buon Jack Miller, bravissimo a scontare un long lap nelle prime fasi, continuare a combattere e nel finale ottenere la terza piazza su Aleix Espargaro. Lo spagnolo ci prova a rimanere sul podio, ma in questo GP la Aprilia ne ha di meno e chiude quarto, lontanissimo da Quartararo. Piccolo passo indietro di Aleix, che perde tanti punti nella generale. Quinto un grande Luca Marini, poi Martin, Binder, Di Giannantonio, Oliveira e Bastianini.
In quest'elenco manca Pecco Bagnaia. GoFree doveva stravincere, con un passo gara superiore a tutti messo in mostra nelle libere. Invece l'italiano si ritrova a terra dopo soli tre giri, perdendo il posteriore in curva 1. Zero decisivo per il mondiale, seconda caduta di fila, la terza nelle ultime quattro gare. Periodo veramente difficile per l'italiano, che deve voltare pagina il prima possibile.
Ora si va subito in Olanda ad Assen, per l'ultimo Gran Premio prima della pausa estiva.

L'ordine d'arrivo

LA CLASSIFICA: Quartararo, Zarco, Miller, Aleix, Marini, Martin, Binder, Di Giannantonio, Oliveira, Bastianini.

La cronaca in cinque momenti

- Pronti via e Quartararo va in testa davanti a Bagnaia, Aleix e Zarco. Quinto Di Giannantonio, poi Miller, Marini, Vinales, Nakagami e Martin. Pecco non ci sta e in curva 1 al secondo giro si butta davanti, ma Quartararo incrocia e lo risorpassa. Al terzo giro il primo colpo di scena, con la scivolata di Bagnaia in curva 1.
- Quartararo si ritrova in testa in solitaria. Secondo Zarco che sorpassa alla grande Aleix. Quarto un ottimo Vinales, poi Di Giannantonio, Martin, Miller che ha scontato un long lap. Ottavo Binder, poi Marini e Nakagami. Bastianini solo 14mo.
- Si arriva a metà gara senza grossi scossoni. El Diablo comanda su Zarco, mentre Vinales quarto attacca e crea problemi al compagno di squadra che però rimane terzo. Buonissimo Miller quinto, che prova addirittura a raggiungere le Aprilia in lotta per il podio. Settimo Diggia, poi Martin, Marini, Binder e Oliveira.
- Mentre Quartararo e Zarco volano, dietro si forma un bellissimo trenino tra Aleix, Vinales e Miller. Purtroppo Maverick viene meno per un problema tecnico, forse all'abbassatore, ed è costretto al ritiro. Jack attacca Aleix per il terzo gradino del podio, ma comunque rimane dietro. Quinto Martin, poi Marini, Binder e Di Giannantonio in crisi di gomme.
- Ultime tornate. Davanti Quartararo domina e stravince davanti a un grande Johann Zarco. Per il terzo posto è bagarre: Miller attacca Aleix, ma i suoi tentativi di sorpasso non vanno mai a buon fine. Espargaro però a tre giri dalla fine va lungo in curva 1 e Miller lo passa, salendo sul podio. Quarta quindi la Aprilia, poi Luca Marini.

La statistica chiave

Prima volta in carriera che Quartararo vince su questa pista. Prima volta che El Diablo trionfa su un tracciato che va in senso antiorario. Yamaha che torna a vincere qui dal 2009.

La dichiarazione

Johann ZARCO: "E' stata veramente dura. Stamattina abbiamo fatto un passo avanti. Oggi sono stato aggressivo all'inizio. Poi quando Pecco è caduto ho provato a seguire Fabio, ma non ce l'ho fatta".

Il momento social

Il migliore

Fabio QUARTARARO: Cosa dire di questo stratosferico campione? Una gara assurda, corsa da solo con un ritmo pazzesco per gli altri. Vince con una vita di vantaggio su tutti per la seconda volta di fila. Ma soprattutto comanda sempre di più nella generale, sfruttando il piccolo passo falso di Aleix quarto al traguardo.

Il peggiore

Francesco BAGNAIA: Secondo ritiro di fila, terzo nelle ultime quattro gare. Questa caduta fa ancora più male per il fatto che ne aveva, forse anche per vincere. E invece finisce a terra solo al terzo giro. Un disastro assoluto.

Bagnaia, Marini, Bastianini: gli highlights del test Ducati a Jerez

Gran Premio di Germania
Bagnaia: “E' cambiato tutto. La moto in curva è perfetta”
17/06/2022 A 15:32
Gran Premio di Germania
Bagnaia: "Caduta inspiegabile, mi girano le scatole"
19/06/2022 A 14:24