Valentino Rossi sperava di essere protagonista nel GP di Gran Bretagna 2021, tappa del Mondiale MotoGP andata in scena sul circuito di Silverstone. Il Dottore era riuscito a disputare un’eccellente qualifica ed era scattato dall’ottava posizione sulla griglia di partenza, nelle prime battute di gara era rimasto nel gruppo di testa e ha cercato di battagliare per un risultato di spessore. Col passare dei giri, però, il nove volte Campione del Mondo ha perso lo smalto necessario per essere competitivo ed è progressivamente scivolato indietro. Il risultato finale è stato davvero deludente: 18mo posto per l’alfiere della Yamaha Petronas, ancora una volta fuori dalle prime quindici posizioni.
Il centauro di Tavullia ha compiuto un passo indietro rispetto all’ottavo posto di due settimane fa in Austria e conclude fuori dalla zona punti per la terza volta in stagione (a cui si aggiungono tre ritiri). Il 42enne ha raccolto appena 28 punti nelle 12 gare disputate in questa annata agonistica ed è sconfortato in vista delle ultime sei gare del campionato, i sei appuntamenti che precedono il ritiro del celeberrimo numero 46. Il suo sogno è quello di concludere con un podio (sarebbe il 200mo della carriera), ma la missione appare decisamente ardua.

Valentino Rossi durante il warm-up del GP di Gran Bretagna 2021 di MotoGP a Silverstone

Credit Foto Getty Images

MotoGP
🏍 Pagellone 2022: Ducati e Bagnaia super! Bastianini rivelazione
07/11/2022 ALLE 19:30
Valentino Rossi ha analizzato la sua prestazione odierna ai microfoni di Sky Sport MotoGP: “Ero partito forte, mi dispiace un sacco perché durante tutto il weekend mi ero trovato bene, ero competitivo in pista. Oggi faceva troppo freddo e abbiamo dovuto mettere la M, sapevo che sarebbe stata un po’ più dura, ma non pensavo così tanto…“. Il problema è il consueto: “Dopo sette giri la gomma dietro mi ha mollato, si è come bruciata. Fino a quel momento potevo fare ottavo, nono, era la mia posizione, ma poi c’è stato questo crollo improvviso. Sono arrivato fino in fondo ma giravo cinque secondi più piano“.
Il Dottore ha poi concluso: “Mi spiace un sacco, c’erano tanti tifosi e una bella atmosfera, ma questo problema c’è sempre, faccio troppa fatica con la gomma dietro. Ho provato a cambiare stile di guida, setting. Mi sembra di essere in linea con gli altri, ma a me capita sempre così, non so. Siamo abbastanza disperati, perché non sappiamo che pesci pigliare“.

Valentino Rossi, le 10 vittorie più belle della carriera

MotoGP
🏍 Dai flop al mondiale di Bagnaia: come Ducati è diventata la moto n°1
07/11/2022 ALLE 10:10
MotoGP
🏍 Bagnaia story, l'alfabeto del nuovo campione del mondo MotoGP
06/11/2022 ALLE 14:06