Sesto atto di questo mondiale 2020 della MotoGP e altro nuovo vincitore. A conquistare la prima vittoria in carriera nel Gran Premio di San Marino è Franco Morbidelli. Super Morbido domina dal primo all'ultimo giro, prendendosi il primo successo in carriera nella classe regina.

Oggi non ce n'è. Frank è il più forte e lo dimostra sin dalla partenza. Morbido sfrutta al meglio la Yamaha che a Misano si dimostra in gran forma e vince addirittura in solitaria.

Gran Premio di San Marino
GP di San Marino in Diretta tv e Live-Streaming
12/09/2020 A 17:29

Finalmente vince Franco, nella giornata delle prime volte e delle grandi storie. Si perché il podio è, ancora una volta, impronosticabile. Ci si aspettava un super Viñales davanti, seguito da El Diablo Quartararo. Invece Maverick chiude sesto lontanissimo dai primi, mentre il francese finisce a terra nelle prime curve. Sul podio secondo un super, immenso, incredibile, fantastico Pecco Bagnaia, per la doppietta italiana. Al rientro dopo il grosso infortunio, l'alfiere della Ducati fa la gara della vita, recuperando tantissimo nella seconda parte della corsa, chiudendo dietro al Morbido.

Terzo sul podio un ottimo Joan Mir. In verità a lungo abbiamo sognato la tripletta italiana con il buon Valentino Rossi sul podio, ma il Dottore, secondo per oltre metà gara, nel finale cala e prima si fa passare da Pecco, all'ultima tornata anche dal ritorno di Mir. Lo spagnolo è sempre guardingo, ma negli ultimi giri cambia ritmo e risale la classifica, chiudendo sul podio davanti a Rossi e Rins, ancora battuto dal compagno. Peccato per Vale, che paga dazio nel finale dopo una gara però di altissimo livello.

Sesto un anonimo Maverick Viñales. Top Gun non è mai nel vivo del gioco: forse con la gomma dura non riesce mai a trovare la prestazione e si deve accontentare della sesta piazza, davanti ad Andrea Dovizioso, che nel finale riesce a sopravanzare Jack Miller.

A parte Bagnaia c'è poco da salvare per la Ducati, sempre lontanissima dai primi. Per il Dovi però arriva clamorosamente la leadership nel mondiale. Con la caduta di Quartararo il forlivese si ritrova, anche immeritatamente, in testa alla generale. Campionato comunque apertissimo. Tra sette giorni siamo ancora qui!

L'ordine d'arrivo

POSIZIONERIDERMOTODISTACCO
1Franco MorbidelliYamaha-
2Francesco BagnaiaDucati+2.217
3Joan MirSuzuki+2.290
4Valentino RossiYamaha+2.643
5Alex Rins Suzuki+4.044
6Maverick ViñalesYamaha+5.383
7Andrea DoviziosoDucati+10.358
8Jack Miller Ducati+11.155
9Takaaki Nakagami Honda+10.839
10Pol EspargaroKTM+12.030

I 5 momenti della gara

- Pronti via e Morbidelli si porta in testa davanti a Rossi. Poi Viñales però superato subito da Jack Miller. Quinto Quartararo, poi Rins, Mir, Bagnaia e Dovizioso che rimane nono.

- Succede poco sino al settimo giro, quando Quartararo passa Viñales. Alla tornata successiva però succede il colpo di scena: El Diablo scivola e finisce nella sabbia. Davanti i primi tre se ne vanno, mentre Viñales entra in crisi e si fa passareda Rins. Da dietro invece Bagnaia si aggancia ai primi.

- Bagnaia è il più veloce in pista e in poche curve passa Mir e Viñales, salendo in quinta piazza. Davanti rimangono in tre in solitaria, poi Rins. A metà gara cala il ritmo di Miller, che si fa sorpassare da Rins e Bagnaia. Sesto è Mir, poi Viñales e Dovizioso. Davanti Morbidelli prende qualche metro su Rossi.

- A dieci giri dalla fine Rins e Bagnaia si attaccano a Rossi, ma è Pecco il più veloce e in due giri passa sia lo spagnolo che Valentino. Davanti Morbido prosegue in solitaria, tre italiani sul podio. Quarto Rins, poi Mir, Miller, Viñales, Dovizioso, Nakagami e Binder.

- Morbidelli in solitaria vince la prima gara in carriera in MotoGP. Dietro è bagarre per il podio. Bagnaia è secondo, mentre Mir negli ultimi due giri prima passa Rins e poi nelle ultime curve ruba il podio a Rossi che chiude quarto. Quinto Alex Rins, poi Viñales, Dovizioso e Miller.

La dichiarazione

Francesco BAGNAIA: "E' stata durissima per me le ultime cinque settimane. Però il nervoso accumulato mi ha dato la rabbia per essere forte in gara. Tutti coloro che mi sono stati vicini hanno fatto un lavoro incredibile per farmi arrivare preparato. Già a Jerez ero vicino al primo podio, oggi ce l'abbiamo fatta".

La statistica chiave

Prima doppietta italiana a Misano in top class. Prima vittoria in carriera in MotoGP per Morbidelli, primo podio in MotoGP per Bagnaia. Dal 1949 non accadeva di vedere quattro piloti ottenere la prima vittoria in carriera nella classe regina in una singola stagione.

Il tweet da non perdere

Il migliore

Franco MORBIDELLI: Finalmente Franky! Gara a dir poco stupenda del Morbido, che parte bene dal primo metro e poi domina in lungo e in largo, vincendo in solitaria. Si toglie un gran peso l'italiano, dopo aver visto il compagno di squadra dominare negli ultimi 16 mesi nel box. Attenzione a Franco, ora c'è anche lui tra i grandi di questo sport!

Il peggiore

Fabio QUARTARARO: Ufficialmente in crisi El Diablo. Mentre il compagno di squadra finalmente si libera di un peso pazzesco, lui finisce a terra nelle prime fasi, lasciando al Dovi la leadership nel mondiale. E così dopo prestazioni anonime su piste non adatte alla sua moto, stavolta perde una grande occasioni su un circuito amico della M1.

Jorge Lorenzo, il campione che ha battuto Marquez e segnato un’epoca nel dualismo con Rossi

Gran Premio di San Marino
Le 5 domande al GP di San Marino: cosa attendersi da Rossi e Dovizioso?
10/09/2020 A 10:36
MotoGP
Mondiale pazzo e senza padrone: chi può vincerlo?
24/08/2020 A 17:05