Franco MORBIDELLI Voto 10: Finalmente Franky! Gara a dir poco stupenda del Morbido, che parte bene dal primo metro e poi domina in lungo e in largo, vincendo in solitaria. Si toglie un gran peso l'italiano, dopo aver visto il compagno di squadra giganteggiare negli ultimi 16 mesi nel box. Attenzione a Franco, ora c'è anche lui tra i grandi di questo sport!

Franco Morbidelli

Credit Foto Getty Images

Gran Premio di San Marino
Bagnaia: "Questo podio ha il sapore di un'amatriciana"
13/09/2020 A 13:40

Francesco BAGNAIA Voto 9 e mezzo: Eroico, fantastico, super! Dopo la frattura a tibia e perone, Pecco torna sulla moto dopo cinque settimane di stop e conquista il primo podio in carriera, al termine di una prestazione sontuosa. Magnifica seconda piazza di Bagnaia, che regala a Misano la doppietta italiana. Parte guardingo, poi alza il ritmo e suon di sorpassi arriva secondo. Ora ci aspettiamo l'annuncio con Ducati Factory, passagio assolutamente meritato.

Joan MIR Voto 8 e mezzo: Da dove è arrivato questo? Praticamente nell'ombra per tutta la corsa, ci si accorge di lui a quattro giri dalla fine, quando riesce a ricucire il gap su Rins. Negli ultimi tre giri si trasforma in un razzo e prima supera il più quotato compagno di box, poi nelle ultime curve supera anche Valentino Rossi. Altro giovane ad avere mezzi enormi e, soprattutto, un gran bel caratterino.

Valentino ROSSI Voto 7 e mezzo: Fino a metà gara brilla quasi quanto Morbidelli, poi mentre Frank continua a volare, il Dottore non riesce a tenere alto il ritmo e nel finale si fa prima battere da Bagnaia, poi a quattro curve dalla fine arriva il sorpasso di Mir. Un peccato, soprattutto per il fatto che la Yamaha ne aveva su questa pista e quindi il podio era alla portata. Ma comunque la gara di Valentino è di altissimo livello.

Alex RINS Voto 7: Bene ma non benissimo. Vero, ottiene una buona quinta piazza, ma vedere questo Mir sul podio deve fare davvero male. Ora ha un bell'avversario dentro al box, le gerarchie all'interno del team potrebbero cambiare.

Maverick VIÑALES Voto 6: Ogni volta che parte dalla pole poi finisce male. Anche oggi chiude sesto, anonimo, forse sbagliando le gomme in partenza, scegliendo le dure. Rider veramente complicato da capire: quando sembra tutto apparecchiato per lui non riesce mai a portare a casa un bel risultato.

Andrea DOVIZIOSO Voto 5 e mezzo: Dal passo di gara sembrava avere il ritmo per rimontare. Invece parte ottavo e chiude sesto solo per la caduta di Quartararo e per il calo di Miller nel finale. Unica nota lieta la leadership nel mondiale in maniera inaspettata.

Jack MILLER Voto 6: brilla sino a metà gara, poi però cala come spesso gli accade e chiude anche dietro a Dovizioso.

KTM Voto 5: Ma cosa è successo alla moto austriaca? Dopo gare fantastiche, brusco passo indietro a Misano, su una pista comunque dove Pedrosa e compagni avevano girato a lungo. E invece Pol arriva decimo, primo dei piloti KTM. Un vero peccato, soprattutto perché la moto non è così perfetta come spesso si diceva, ma ha anche lei dei difetti.

Danilo PETRUCCI Voto 4: In crisi sulla moto, in crisi sulle gomme, in crisi anche di testa. E se la testa non c'è, non si può fare molto. Certo che chiudere fuori dai punti, davanti solo alle HRC è veramente triste.

HONDA HRC S.V: Inutile sprecare parole, c'è ben poco da dire. Disastro assoluto. Ultimo e penultimo. Pazzesco.

Fabio QUARTARARO Voto 4: Ufficialmente in crisi El Diablo. Mentre il compagno di squadra finalmente si libera di un macigno, lui finisce a terra nelle prime fasi, lasciando al Dovi la leadership nel mondiale. E così dopo prestazioni anonime su piste non adatte alla sua moto, stavolta perde una grande occasioni su un circuito amico della M1.

Jorge Lorenzo, il campione che ha battuto Marquez e segnato un’epoca nel dualismo con Rossi

Gran Premio di San Marino
Morbidelli trionfa a Misano, Bagnaia 2°, Rossi 4° beffato da Mir
13/09/2020 A 12:45
MotoGP
Mondiale pazzo e senza padrone: chi può vincerlo?
24/08/2020 A 17:05