Si cambia pista e i valori in campo vengono totalmente stravolti. A Spielberg Yamaha aveva fatto sempre molta fatica, molto carente di motore. A Misano invece la musica è totalmente diversa e ci sono tutte e quattro le M1 nei primi quattro posti.

Gran Premio di San Marino
GP di San Marino in Diretta tv e Live-Streaming
12/09/2020 A 17:29

In pole position c'è il redivivo Maverick Viñales. Dopo due gare difficili arriva una prima posizione fantastica di Top Gun. Maverick è in gran forma qui in Emilia Romagna, sfrutta al meglio una Yamaha sugli scudi e porta a casa la pole. Battuti tutti i compagni di squadra grazie a un giro super, che fa la differenza. Grande prestazione di Viñales, ma per lui il difficile arriva domani: in gara Maverick è mister incostanza, con partenze tutt'altro che efficaci. Dato che i compagni di squadra sono agguerriti e molto vicini nel passo gara, domani non sarà facile.

Secondo un super Franco Morbidelli. Fantastica qualifica del Morbido che batte nell'ultimo giro il buon Fabio Quartararo. El Diablo è sempre al passo con Viñales, ma nel giro finale sbaglia e si deve accontentare della terza piazza, dietro anche al compagno di squadra. Ultima Yamaha all'appello è quella di Rossi, quarto e in seconda fila. Non sorprende più di tanto che il Dottore sia dietro ai compagni, ha sempre pagato dazio sul giro secco. Ma il passo gara è molto simile e domani sarà anche lui con gli altri.

Quinto e primo degli altri è il buon Jack Miller. Bene l'australiano, lontano comunque oltre 6 decimi da Viñales. Bene Pecco Bagnaia sesto, tutt'altro che al 100% dal punto di vista fisico. Apre la terza fila Rins e Mir. Solo nono Dovizioso, mai veramente nel vivo. Difficile dire se il Dovi abbia il passo per stare con le Yamaha, forse dovrà lottare con Miller per il primo posto degli altri.

I delusi sono diversi: prima di tutto la KTM con Pol 11mo, Oliveira subito dietro e Binder fuori dal Q2. Poi Honda, con nessun pilota addirittura nel Q2. Infine Danilo Petrucci, unica Ducati fuori dai 10.

Per domani, come detto, Yamaha è assoluta favorita. Sarà lotta per lo più tra Quartararo e Viñales, ma attenzione ai due italiani che sono al livello. Però in questi gran premi del 2020 abbiamo visto veramente di tutto. Le sorprese sono dietro l'angolo.

La griglia di partenza

POSIZIONERIDERMOTODISTACCO
1Maverick ViñalesYamaha-
2Franco MorbidelliYamaha+0.312
3Fabio QuartararoYamaha+0.380
4Valentino RossiYamaha+0.466
5Jack MillerDucati+0.641
6Francesco BagnaiaDucati+0.643
7Alex RinsSuzuki+0.679
8Joan MirSuzuki+0.691
9Andrea DoviziosoDucati+0.773
10Johann ZarcoDucati+0.807

I momenti chiave delle qualifiche

- Parte il Q1 con i fratelli Espragarò a dettare il ritmo. Primo è Pol, seguito da Aleix. Terzo Petrucci distante dai primi due, poi Oliveira, Binder e Nakagami.

- Nel tentativo finale Pol migliora e si qualifica. Oliveira si supera e conquista la seconda posizione, eliminando Aleix. Quarto Nakagami, poi Petrucci e Binder.

- Q2 che si apre con Viñales subito sugli scudi, davanti al buon Quartararo. Yamaha ne ha di più della concorrenza, unica moto diversa a stare al passo è il buon Pecco Bagnaia, che si è ripreso alla grande dall'infortunio.

- Nel tentativo decisivo Morbidelli si porta momentaneamente in testa, battuto però da un super giro di Top Gun che va in testa. Quartararo sbaglia nel giro finale e chiude terzo davanti a Valentino Rossi. Bene Miller quinto che batte Bagnaia all'ultimo. Solo nono Dovizioso.

La dichiarazione

Franco MORBIDELLI: "Sono molto contento di questa prima fila. Questo 2020 è un anno un po' strano, ogni pista è storia diversa".

La statistica chiave

Prima volta in MotoGP con tutte e quattro le Yamaha nei primi quattro posti.

Il tweet da non perdere

Il migliore

Maverick VINALES: La Yamaha è in gran forma qui a Misano e lui la sfrutta al meglio, piazzando un giro finale e decisivo assolutamente perfetto. Bella pole per Top Gun, che però deve ripetersi domani e non sarà affatto facile.

Il peggiore

HONDA: Con Crutchlow unfit, Marquez fuori da tempo, stavolta Takaaki Nakagami non salva la baracca. Nessuna moto nel Q2, HRC in ultima fila, nulla da salvare per ora in questo weekend disastroso.

Jorge Lorenzo, il campione che ha battuto Marquez e segnato un’epoca nel dualismo con Rossi

Gran Premio di San Marino
Le 5 domande al GP di San Marino: cosa attendersi da Rossi e Dovizioso?
10/09/2020 A 10:36
MotoGP
Mondiale pazzo e senza padrone: chi può vincerlo?
24/08/2020 A 17:05