Splende il sole a Misano, tappa del Mondiale 2021 di MotoGP. Sul circuito dedicato alla memoria del compianto Marco Simoncelli sfida molto serrata nelle prove libere 3, turno importante sia per deliberare la messa a punto in vista delle qualifiche di oggi e della gara di domani, che per essere parte dal time-attack dalla porte principale, ovvero dalla Q2. Francesco “Pecco” Bagnaia batte un colpo e sulla Ducati Lenovo fa vedere che l’effetto ‘Aragon’ è ben presente. Il pilota piemontese spinge a più non posso in sella alla GP21 e pennellando nel t-3 e nel t-4 ha ottenuto il miglior tempo in 1’31″936 a precedere il leader della classifica mondiale Fabio Quartararo su Yamaha Factory (+0″039) e il compagno di team Jack Miller (+0″153).
A completare il quadro dei qualificati alla citata Q2, ovvero la top-10, troviamo lo spagnolo della Suzuki Joan Mir (+0″200), molto veloce nel primo settore grazie alla grande ciclistica della moto di Hamamatsu, l’Aprilia dell’iberico Maverick Vinales (+0″264), molto a suo agio su questa pista con la ‘creatura’ di Noale anche per via dei test del 31 agosto e del 1° settembre, l’altro alfiere della Suzuki Alex Rins (+0″388), il francese della Ducati Pramac Johann Zarco (+0″428), lo spagnolo Pol Espargaró su Honda Factory (+0″480), l’altro iberico della Ducati Pramac Jorge Martin (+0″491) e un grande Michele Pirro, collaudatore della Ducati, a 0″496.
Gran Premio di San Marino
Le pagelle di Misano: Pecco e Bastianini da 10, male Rins e Rossi
19/09/2021 A 13:33
Dovranno invece iniziare dalla Q1 le proprie qualifiche Marc Marquez, Franco Morbidelli, Valentino Rossi e Andrea Dovizioso. Lo spagnolo continua a soffrire terribilmente al braccio sinistro e l’errore commesso al ‘Carro’ non è causale. Il 13° posto a 0″701 ha posto l’accento sullo status dell’asso nativo di Cervera. Ci ha provato Morbidelli, ma il poco allenamento con la Yamaha Factory è quello che è e il suo ginocchio ancora non lo supporta. Conclusione: 14° crono a 0″708. In difficoltà anche Valentino, caduto in curva-13 per una perdita di anteriore e non in feeling con la Yamaha Petronas. Il 18° posto a 1″117 dal vertice parla chiaro e si spera dal time-attack qualcosa possa cambiare. Lavoro di affinamento per il “Dovi” che dalla 20ma posizione con l’altra M1 Petronas (+1″138) cerca di trovare il feeling. In chiava tricolore, da rimarcare il 19° posto di Enea Bastianini (Ducati Avintia Esponsorama) a 1″124 e il 21° di Luca Marini (Ducati VR46 Avintia) a 1″210. 24° Danilo Petrucci con la KTM Tech3, vittima di una caduta nel corso delle battute finali.

Valentino Rossi, le 10 vittorie più belle della carriera

Gran Premio di San Marino
Bagnaia si gode il successo: "Felice di aver vinto due gare di fila!"
19/09/2021 A 13:23
Gran Premio di San Marino
Bagnaia super a Misano! Ottimo Bastianini 3° dietro a Quartararo
19/09/2021 A 11:50