Ultimo atto del campionato 2021: la MotoGP correrà a Valencia per la grande classica del finale di stagione. C'è da assegnare il mondiale team per la classe regina (quello costruttori lo ha già vinto Ducati settimana scorsa), oltre che il titolo in Moto2 con Remy Gardner ultra favorito su Raul Fernandez. Gli orari ve li abbiamo già mostrati qui, ora è tempo di sviscerare i cinque argomenti prima del weekend della Comunidad Valenciana.

1) Ducati favorita per il team, Bastianini cerca il titolo di rookie

Francesco Bagnaia (Ducati)

Credit Foto Eurosport

MotoGP
Valentino Rossi, 46 curiosità che forse non sai su di lui
11/11/2021 A 07:26
Ultimo giorno di scuola per tutti. In ballo c'è il mondiale team, con Ducati Factory ultra favorita dopo aver già vinto quello costruttori. In verità Valencia è sempre stata una pista ostica alla moto italiana, ma è anche vero che come layout è abbastanza simile a un tracciato come Jerez, mai digerito dalla Desmosedici fino a quest'anno, dove il team Factory ha ottenuto addirittura la doppietta. Per cui è auspicabile vedere Bagnaia e Miller davanti a tutti. Inoltre c'è da assegnare il titolo di rookie dell'anno. La lotta è tra Martin e Bastianini, altre due Ducati. L'italiano è davanti di tre punti, ma lo spagnolo è sicuramente più competitivo con una moto più aggiornata. Chi la spunterà?

2) In Moto2 Gardner punta al titolo

Remy Gardner

Credit Foto Getty Images

Sono 23 le lunghezze di vantaggio di Remy Gardner sul compagno di squadra Raul Fernandez. Il figlio del grande Wayne ha bisogno solo di 3 punti per assicurarsi il mondiale, basta quindi un 13mo posto, praticamente una formalità. Sarebbe il secondo figlio d'arte a vincere un mondiale dopo Kenny Roberts Jr. Vincerà il mondiale o ci sarà la grande rimonta, quanto inaspettata, dello spagnolo?

3) Quartararo pensa già al 2022

Fabio Quartararo

Credit Foto Getty Images

E' l'ultimo atto del 2021, ma è già tempo di pensare al futuro. Settimana prossima ci saranno i test IRTA, primo assaggio del 2022, non più a Valencia ma a Jerez. Viñales e Dovizioso sono già in sella alla moto del prossimo anno, gli altri nuovi la proverranno a breve. Qualcuno ha già portato novità interessanti sulle moto, altri ne porteranno a Valencia. E' soprattutto il neo campione del mondo Fabio Quartararo il più preoccupato per l'anno venturo: sà perfettamente che la Ducati è più avanti e competitiva, mentre la Yamaha fatica a portare cose nuove e competitive. Cosa ptrà fare El Diablo a Valencia e nei test? Ci saranno sorprese?

3) Marc Marquez ancora out, anche nei test IRTA

Marc Márquez

Credit Foto Getty Images

Settimana scorsa siamo stati buoni profeti: Marc Marquez non sarà in pista questo weekend, nemmeno nei test invernali. Sulle sue condizioni e su quello che hanno comunicato HRC e compagnia ne abbiamo scritto qui e non ci dilunghiamo. Dispiace però vedere un fenomeno di tale livello fermato sempre più da problemi fisici. Tantissimo nutrono dubbi sul fatto che mai più rivedremo il cabroncito visto al 2019, l'augurio è quello di essere smentiti e di poter continuare ad ammirarlo in pista già dal prossimo anno.

5) E' il Valentino Day. Cosa aspettarsi dalla sua ultima gara?

Valentino Rossi prima di lanciare il casco sulle tribune

Credit Foto Getty Images

Poche storie. C'è in ballo una gara che fa sempre bene, è in palio il titolo team e quello in Moto2 che sono sempre importanti. Ma è ben più importante il fatto che quella di Valencia sarà l'ultima gara nel motomondiale del pilota più tifato al mondo, più caratteristico degli ultimi 25 anni, che per un quarto di secolo ci ha tenuto compagnia nelle domeniche di gara. Parliamo naturalmente del Dottore(qui le 46 curiosità su di lui) che per l'ultima volta salirà sulla sua Yamaha per correre un gran premio. Cosa aspettarsi da lui? Sui social e in rete si è scritto di tutto, dalle petizioni tra i tifosi per farlo vincere sino ad un accordo tra piloti per fargli ottenere il podio numero 200 della carriera, con Marquez unico contrario che si è messo da parte inscenando un infortunio. Naturalmente sono tutte cose inventate: il Cabroncito sta male veramente, la corsa sarà regolarissima e per Valentino Rossi sarà la solita gara di sofferenza. Ma ormai ci siamo abituati e, onestamente, ora ci interessa ben poco. Preferiamo goderci gli ultimi giri in pista del 46 più grandioso della storia. In ogni caso, per sempre, grazie Vale!
MotoGP
Cosa manca a Ducati per vincere il Mondiale piloti?
09/11/2021 A 18:38
MotoGP
Pedro Acosta: il nuovo fenomeno del motomondiale
08/11/2021 A 18:58