Fabio Quartararo ha vinto il Gran Premio di Doha 2021, secondo round stagionale del Mondiale MotoGP. Il francese della Yamaha Factory, al quarto successo della carriera nella classe regina del Motomondiale, si è imposto a Losail con una bella gara in progressione precedendo sul podio le Ducati Pramac del francese Johann Zarco e del rookie spagnolo Jorge Martin.
Con questo risultato, il nizzardo classe 1999 si porta a 4 punti dal leader del campionato Zarco dopo i primi due GP, esattamente a pari merito con il compagno di squadra spagnolo Maverick Viñales. “Non ho ancora vinto molte gare in MotoGP, ma questa è stata davvero speciale. In partenza mi sono ritrovato circa in ottava posizione ed il mio passo è stato totalmente diverso rispetto alle FP4 e al warm-up, infatti ho deciso di mantenere le gomme fino alla fine. Quando ho visto che Maverick stava arrivando, a quel punto ho cominciato a spingere e a fare i sorpassi“, dichiara Quartararo ai microfoni di Sky Sport.
Grand Prix Doha
Rossi e Petronas in crisi nera: cosa succede al Dottore?
05/04/2021 A 06:39
È davvero un momento fantastico per me – prosegue il centauro francese -. Ho sempre sognato di vincere qui in Qatar e ci sono riuscito al secondo tentativo. Ho lavorato molto nei test per raggiungere questi obiettivi".
C’è sempre una pressione extra quando devi prendere il posto di Valentino, anche dal punto di vista mediatico, ma voglio ringraziare tutta la mia famiglia, la Yamaha e tutti i miei amici.
Soddisfatto anche Johann Zarco, secondo al termine della gara: "Sono piuttosto contento di come è andata. Jorge ha fatto una gara impeccabile e dopo metà gara aveva un ritmo impressionante. Ogni volta che Rins mi ha attaccato sono riuscito a restare primo grazie al mio motore. Jorge era pulito nella guida e volevo che mantenesse le gomme fino al traguardo. Fabio ha passato Martin nel posto giusto. Ho cercato nel finale di passarlo per recuperare su Quartararo, ma il vantaggio era troppo. Sono molto contento che abbia vinto un francese, sono orgoglioso del lavoro svolto e di essere in vetta al Mondiale”.
Contentissimo infine Jorge Martin, terzo dopo un gran weekend: "Una gara davvero difficile, perché essendo un rookie sono alle prime esperienze in questa categoria. Per 18 giri ho dato tutto al comando, ho spinto al massimo e sono sempre stato al limite soprattutto sull’anteriore. Ho cercato di gestire le gomme nella maniera migliore, ogni volta che aprivo il gas lo davo dolcemente, per cui penso di avere completato una ottima gara sotto ogni punto di vista. Quando ho visto che mi passava ho capito che non sarebbe stato semplice rimanere nelle sue vicinanze perché ne aveva di più. Ho spinto ancora ma è arrivato anche il sorpasso di Johann Zarco. Se non fosse stato il mio compagno di squadra avrei provato di nuovo l’attacco, ma lui è in lotta per il titolo per cui mi sono tenuto stretto il terzo posto".
Un risultato che voglio dedicare a tutta la squadra, alla mia famiglia e, soprattutto, a Fausto Gresini. Ci manca tanto, spero che da lassù possa essersi gustato la gara.
Grand Prix Doha
Partenza 'fionda' per Miguel Oliveira: da 12° a 3°
04/04/2021 A 21:45
Grand Prix Doha
Rossi: "Mi aspettavo di chiudere nei primi 10. È dura"
04/04/2021 A 20:39