E' Sam Lowes il vincitore del Gran Premio di Misano 2. Il britannico conquista il terzo successo stagionale, non vinceva addirittura dalla seconda gara di Losail. In mezzo mesi di sbandamendo, prestazioni altalenanti ed errori grossolani. Bravo Sam, che parte in pole, lotta con Canet per diversie tornate, fino a conquistare in piccolo vantaggio utile per vincere senza grossi patemi negli ultimi tre giri.
Doppietta del team Marc VDS, con un super Augusto Fernandez in seconda piazza. Bravissimo lo spagnolo, sicuramente il più in forma di oggi. Augusto parte alla grande ma deve scontare un long lap preso nei giorni passati. Lo effettua al giro 2 e si ritrova nelle retrovie, ma non demorde e recupera, sino a battere Canet sul rettilineo finale. Buona prestazione di Aron, che lotta per la vittoria con Lowes, ma nel finale forse rimane a corto di carburante e perde anche la seconda piazza negli ultimi metri.
Grand Prix Emilia Romagna
Rossi: "Sogno e penso spesso al Sic. Sono trascorsi 10 anni ma..."
23/10/2021 A 16:38
Fuori dal podio il buon Celestino Vietti, primo degli italiani. Con una moto dedicata a Valentino Rossi, l'alfiere del team VR46 fa una gran corsa, ma purtroppo il podio non arriva. Quinto Navarro, sesto il buon Stefano Manzi.
Ma parliamo della cosa più importante: la lotta per il mondiale. Sì, perché questo GP rappresenta un episodio decisivo per l'esito del campionato. Gardner fa una gara anonima, anzi veramente difficile, piena di errori. Il figlio di Wayne parte dalle retrovie e combatte senza verve. Nel passare Chantra lo butta giù e si prende un long lap. Chiude alla fine settimo, grazie alle cadute dei vari Vierge e Bezzecchi. Ma alla fine ne esce vincitore, dato che a Raul va ancora peggio. Fernandez è in lotta per la vittoria e può addirittura passare avanti nel mondiale, quando improvvisamente finisce nella sabbia in rettilineo. Gara quindi a favore di Gardner, che nel momento di massima difficoltà si ritrova ad allungare nel mondiale con ben 18 punti di vantaggio.

La cronaca in 5 momenti

- Pronti via e Canet si porta in testa davanti a Lowes, poi Navarro e Augusto Fernandez, che però deve scontare il long lap preso ieri e finisce 14mo. Raul Fernandez è settimo, mentre Gardner 12mo. Vietti è ottavo, Bez molto più attardato.
- Lowes si riporta in testa e prova anche a prendere qualche metro. Secondo Canet, Raul Fernandez sale in terza posizione davanti a Navarro e Vietti. Remy Gardner è ottavo, mentre Augusto Fernandez è 12mo. Al settimo giro però arriva il primo colpo di scena: contratto tra Gardner e Chantra, con quest'ultimo che ha la peggio e cade. Gardner under investigation. Di Giannantonio è 13mo, mentre Bezzecchi entra in zona punti.
- Lowes prova ad andarsene, ma Raul Fernandez ne ha per rimanere con lui. Terzo Canet più staccato, poi Vietti, Navarro e il buon Manzi sesto. Settimo è Gardner, attaccato da Augusto Fernandez in rimonta. Augusto passa Remy sempre più in crisi e recupera su Manzi. Ma per il team Ajo è notte fonda oggi: prima il figlio di Wayne si prende il long lap per il contatto con Chantra, poco dopo arriva la caduta clamorosa di Raul Fernandez. Situazione quindi ribaltata, con Remy che quindi ha l'occasione per guadagnare punti.
- Lowes quindi si ritrova solo con Canet in testa, terzo Navarro, poi Vietti, Augusto Fernandez, Manzi e Gardner, che bada ad amministrare ora ed è attaccato da Bezzecchi in rimonta. Diggia è 11mo.
- Ultimi giri dove succede di tutto. Problemino per Lowes che si fa infilare da Canet, anche Navarro sbaglia addirittura Augusto Fernandez recupera e sale sul podio virtuale. Quarto il buon Vietti, poi Navarro, Manzi e Bezzecchi che super Gardner tranquillo ottavo. Lowes attacca e passa Canet. A due giri dalla fine Bezzecchi cade e regala una posizione a Gardner. Ultimo giro con Lowes che va a vincere in solitatria, mentre Augusto Fernandez chiude secondo passando Canet sul rettilineo finale.

La dichiarazione

Sam LOWES: "E' stato complicato per tutti questo weekend. Ho avuto qualche problemino con le gomme, ma sono stato calmo e ho gestito tutto al meglio. Sono contento del risultato".

Il momento social

Il migliore

Augusto FERNANDEZ: Peccato per il long lap che ha dovuto scontare al giro due. Oggi è stato sicuramente il più veloce e conquista un podio assolutamente meritato.

Il peggiore

Remy GARDNER: Incredibile. Nella sua peggiore gara dell'anno chiude con un settimo posto pieno di errori, ma che vale come una vittoria per i punti guadagnati in ottica mondiale.

Brutta caduta di Buhn, rischio per le altre moto in pista

Grand Prix Emilia Romagna
Misano si tinge di giallo per Valentino: "Che storia..."
13/10/2021 A 13:07
Grand Prix Emilia Romagna
Quartararo: "Non riesco a parlare, è un sogno che si avvera"
24/10/2021 A 13:57