Il fine settimana del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini, quattordicesimo e quintultimo atto stagionale, che si disputerà nel corso del prossimo fine settimana sul circuito di Misano, non solo rappresenterà un appuntamento di capitale importanza per la rincorsa al titolo iridato (con Fabio Quartararo saldamente al comando) ma, anche e soprattutto, ci permetterà di riabbracciare due grandi protagonisti del Motomondiale.
Stiamo parlando, ovviamente, di Andrea Dovizioso e Franco Morbidelli, in rigoroso ordine alfabetico. Un doppio ritorno a casa che non può che rendere felici tutti i tifosi italiani e, di conseguenza, anche gli appassionati della MotoGP. Per “Franky” si tratta di un rientro dopo il lungo stop causato dall’infortunio al ginocchio che lo ha fermato dopo il Gran Premio di Germania del Sachsenring, ma il pilota romano non tornerà nel team Yamaha Petronas, bensì nel team Yamaha Factory assieme proprio a Fabio Quartararo.
MotoGP
Aleix Espargarò svetta nel Day-2 dei test a Misano, Bagnaia 2°
22/09/2021 A 17:19
Al fianco di Valentino Rossi, invece, sbarcherà Andrea Dovizioso. Il romagnolo proverà a sfruttare queste ultime cinque gare per togliersi un po’ la ruggine di dosso e ripresentarsi, di conseguenza, nuovamente al massimo della forma, nel campionato 2022. In entrambi i casi, come detto, stiamo parlando di due graditi, se non graditissimi ritorni, che saranno vissuti in maniera differente.

Franco Morbidelli, 2021

Credit Foto Getty Images

Franco Morbidelli, per esempio, è fermo da molto meno tempo rispetto al collega ex ducatista, per cui nel suo caso sarà importante ritrovare il giusto feeling con il proprio ginocchio e, finalmente, poter guidare una M1 aggiornata. Giova ricordare, infatti, che l’ex campione del mondo della Moto2 2017, fino allo stop per infortunio, aveva in dotazione una moto Spec-A del 2019. Davvero troppo poco per un pilota del suo calibro.
Al suo posto, quindi, arriverà Andrea Dovizioso che, in queste ultime cinque uscite (due nella “sua” Misano) dovrà tornare a sentire quelle vibrazioni che solo la pista sa dare. Dopo un anno sabbatico il forlivese è pronto ad affilare nuovamente le armi per essere pronto ai nastri di partenza del Mondiale 2022 ma, nel frattempo, potrà conoscere la moto giapponese e, non ultimo, “accompagnare” fino all’addio alla classe regina una leggenda come Valentino Rossi. Non c’è che dire, il weekend di Misano ci regalerà enormi spunti, con la Yamaha grandissima protagonista.

Valentino Rossi, le 10 vittorie più belle della carriera

MotoGP
Iannone: "Stare senza moto mi fa impazzire, mi sento pilota ma..."
22/09/2021 A 15:51
MotoGP
Day-1 Test Misano: Bagnaia inesorabile, Pol Espargaro 2°. Rossi 11°
21/09/2021 A 17:37