Takaaki Nakagami svetta nel warm-up del Gran Premio del Made in Italy e dell’Emilia Romagna, sedicesimo e terzultimo appuntamento del Mondiale MotoGP 2021. Sul tracciato di Misano, intitolato a Marco Simoncelli, il viscido è ancora protagonista, dopo la pioggia della serata di ieri. Le tracce di asciutto iniziano a intravedersi, ma non in ogni punto, dato che rimangono alcune curve molto insidiose. In questo modo i piloti completano un altro turno interlocutorio, senza la minima intenzione di correre rischi, e si presentano alla gara odierna senza una intera sessione disputata sull’asciutto, le condizioni che dovremmo vedere allo spegnimento dei semafori oggi pomeriggio.
Tra un avvio di sessione tra gomme da bagnato e slick, tutti i piloti sono passati agli pneumatici da asciutto e, da questo scenario, è emerso il giapponese del team LCR Honda in 1:32.879 con la bellezza di 586 millesimi di vantaggio sul pole-man Francesco “Pecco” Bagnaia (Ducati) in 1:33.465. Terza posizione per il suo compagno di scuderia, l’australiano Jack Miller in 1:33.608 a 729 millesimi.
Chiude al quarto posto il nostro Franco Morbidelli (Yamaha), sempre più a suo agio con la M1, in 1:33.751 con un distacco di 872 millesimi, mentre al quinto posto troviamo lo spagnolo Iker Lecuona (KTM Tech3) a 1.341 davvero in forma in questo weekend romagnolo, quindi al sesto posto il suo connazionale Alex Marquez (LCR Honda) a 1.392, con l’ennesimo spagnolo al settimo posto, ovvero Pol Espargarò (Honda) a 1.429. Completano la top10 il francese Johann Zarco (Ducati Pramac) ottavo a 1.446, quindi nono Marc Marquez (Honda) a 1.509 e il campione del mondo Joan Mir (Suzuki) decimo a 1.513.
Grand Prix Emilia Romagna
Quartararo: "Non riesco a parlare, è un sogno che si avvera"
24/10/2021 ALLE 13:57
Si ferma in undicesima posizione Fabio Quartararo (Yamaha) a 1.606, ancora in difficoltà in queste condizioni intermedie, mentre è quattordicesimo Michele Pirro (Ducati) a 2.027. Alle sue spalle Andrea Dovizioso (Yamaha Petronas) quindicesimo a 2.089, quindi diciottesimo Enea Bastianini (Ducati Avintia Esponsorama) a 2.338, con alle calcagna Maverick Vinales (Aprilia) diciannovesimo a 2.464 e Valentino Rossi (Yamaha Petronas) ventesimo a 2.478. Completano il gruppo Danilo Petrucci (KTM Tech3), che oggi compie 31 anni, in 22a posizione a 3.433, mentre è 23° ed ultimo, ma senza tempi di riferimento, Luca Marini (Ducati Avintia VR46).
A questo punto la classe regina si concentra sulla gara che, come consuetudine, prenderà il via alle ore 14.00 ed andrà ad assegnare 25 pesantissimi punti per la graduatoria generale. Fabio Quartararo riuscirà a chiudere i conti, oppure Francesco Bagnaia sarà in grado di allungare la stagione, quantomeno fino al Gran Premio dell’Algarve?

Valentino Rossi, le 10 vittorie più belle della carriera

Grand Prix Emilia Romagna
Quartararo campione del mondo, Bagnaia cade e si arrende
24/10/2021 ALLE 11:56
Grand Prix Emilia Romagna
Moto2: vince Lowes, Gardner allunga nel mondiale
24/10/2021 ALLE 11:24