MotoGP

Jarvis avvisa Lorenzo: "La Yamaha non fa nessuna guerra al rialzo per i piloti"

Condividi con
Copia
Condividi questo articolo

Jorge Lorenzo

Credit Foto AFP

DaStefano Dolci
07/03/2016 A 12:26 | Aggiornato 07/03/2016 A 12:36
@stefano_dolci

Il team principal della casa di Iwata avvisa Lorenzo, che nelle scorse settimane aveva auspicato un rinnovo di contratto in tempi brevi: "siamo pronti a pagare i nostri piloti a prezzo di mercato, ma non ad andare oltre. Non andiamo al rialzo, non accettiamo la guerra delle offerte anche perché siamo nella posizione di poter offrire un pacchetto molto competitivo capace di far gola a tanti"

La Yamaha non è disposta a prendere parte ad aste per tenersi Jorge Lorenzo. E’ questo il messaggio che la casa di Iwata, attraverso il team principal Lin Jarvis, lancia al campione del mondo in carica, corteggiato da Ducati, e che ha già affermato di voler prolungare entro il più breve tempo possibile il contratto in scadenza a fine stagione.

Le parole di Jarvis

MotoGP

Lorenzo fa il vuoto nell'ultima giornata di test, Rossi quinto dietro a Marquez

04/03/2016 A 20:33
Sappiamo come funziona il mercato e quali sono i prezzi relativi - ha dichiarato Jarvis a speedweek.com - siamo pronti a pagare i nostri piloti a prezzo di mercato, ma non ad andare oltre. Non andiamo al rialzo, non accettiamo la guerra delle offerte anche perché siamo nella posizione fortunata di offrire molto ai piloti. Il nostro pacchetto è molto competitivo e non dobbiamo sperperare troppi soldi. Per la maggior parte dei piloti credo che quella di entrare nel programma Factory della Yamaha sia un'opportunità interessante, soprattutto ora che abbiamo dimostrato il nostro valore".

Permanenza non scontata?

Se è vero che pensare a un Lorenzo fuori dalla Yamaha viene difficile, queste parole indubbiamente spronano non poco la Ducati a sognare di poter le mani su Por Fuera. Jorge è perfettamente consapevole di poter disporre del miglior pacchetto al momento ma anche che la casa dei tre Diapason non gli può garantire una leadership totale ed assoluta all’interno del team a causa della presenza di Valentino Rossi. Nonostante i 37 anni suonati, la rilevanza del fuoriclasse di Tavullia resta massiccia come testimoniano anche i recenti accordi di partnership pluriennali sottoscritti con la VR46 (la società di Rossi, ndr) per la fornitura del merchandising e per la fornitura di moto a favore dei piloti facente parte dell’Academy di Rossi. Pensare a un prolungamento del sodalizio fra Rossi e Yamaha per un ulteriore stagione o forse due è tutt’altro che utopistico e Lorenzo potrebbe essere disturbato da tutto ciò e gettarsi tra le braccia di Ducati, dove l’ingegnere Gigi Dall’Igna lo ammirra tantissimo e dove potrebbe avere finalmente quel ruolo di star assoluta che non ha mai avuto finora nella sua lunga limitanza in Yamaha. Per ora si tratta solamente di un’ipotesi però la partita a scacchi per il rinnovo è tutta da giocare e le sorprese potrebbero essere dietro l’angolo…

MotoGP

Cambia la patente a punti, così Valentino Rossi non sarebbe stato retrocesso...

03/03/2016 A 15:50
MotoGP

Il pensiero di Lorenzo: "Se qualcuno mi chiama, sono pronto a tornare per vincere il Mondiale"

IERI A 16:19
Contenuti correlati
MotoGP
Condividi con
Copia
Condividi questo articolo

Ultime notizie

MotoGP

Il pensiero di Lorenzo: "Se qualcuno mi chiama, sono pronto a tornare per vincere il Mondiale"

IERI A 16:19

Nuovi video

MotoGP

Virtual GP Misano: primo podio per Valentino Rossi dietro ad Alex e Marc Marquez

00:01:19

Più letti

Tennis

Federer, il passante di rovescio è una meraviglia: Djokovic ko nella semifinale 2011

03/06/2020 A 08:14
Mostra più