Francesca Sofia Novello, modella classe 1993, nel mondo dello sport è conosciuta per essere la compagna di Valentino Rossi ma a lei questa etichetta non piace: "Di certo senza Valentino non avrei raggiunto la popolarità che ho oggi. Ma nella mia carriera avrei fatto le stesse cose. Ci avrei messo più tempo, ma le avrei fatte"
Queste dichiarazioni a Vanity Fair Italia in una lunga intervista in cui la ragazza racconta il rapporto con il campione di MotoGp ma non solo, anche qualche dietro le quinte imbarazzante nei paddock. La Novello lavorava nel mondo dei motori, faceva "l’ombrellina" un termine che, come sottolinea Vanity Fair, oggi verrebbe definito offensivo. Quello che racconta la Novello non è per niente lusinghiero…
L’ombrellina è un lavoro come tanti, una tappa della mia carriera di cui vado fiera. A 19 anni non è facile lavorare con persone che ti guardano il sedere quando passi e ti toccano una chiappa quando fai una foto
Gran Premio del Portogallo
Marquez: "Non aspettatevi nulla da me a Portimao"
7 ORE FA
La Novello continua nel suo racconto e nella sua testimonianza di quel che succede nel mondo dei motori.
"Quello dei motori è un ambiente maschilista. Ti devi svegliare, non puoi essere un’oca sorridente. Devi fare l’oca, ma se lo sei davvero è un casino. Io sono per il girl power. Però fa parte del gioco, può succedere. Devi imparare a farti rispettare: se molli la presa e passa il messaggio 'bella e scema', sei finita"

Valentino Rossi, verso l'infinito e oltre: la leggenda sempre sul podio da 25 anni

MotoGP
Dovizioso promuove l'Aprilia: farà nuovi test al Mugello
IERI A 16:58
MotoGP
Marquez dall'inferno al ritorno: le tappe del suo calvario
IERI A 16:54