Bagnaia ha appena vinto un Campionato del mondo, non una cosa da tutti i giorni, ma già si comincia a pensare alla prossima stagione con i primi test sul tracciato di Valencia. Una lunga sessione per cominciare a prendere confidenza con i nuovi assetti: il più veloce di giornata è stato Luca Marini che ha spinto la sua Ducati GP22 del Mooney VR46 Racing Team fino a 1'30''032. Un buon tempo che ha superato di 0''225 quello della Aprilia Viñales e di 0''230 l'altra Ducati di Marco Bezzecchi. Poi Miguel Oliveira, che ha debuttato con l'Aprilia RNF, davanti ad Espargaró, Di Giannantonio, Binder, Jorge Martin, il vice campione del mondo Quartararo e Enea Bastianini a chiudere la top 10.

La top 10

PilotaTempo
1. Luca Marini1'30''032
2. Maverick Viñales+0''225
3. Marco Bezzecchi+0''230
4. Miguel Oliveira+0''335
5. Aleix Espargaró+0''366
6. Fabio Di Giannantonio+0''451
7. Brad Binder+0''464
8. Jorge Martín+0''544
9. Fabio Quartararo+0''546
10. Enea Bastianini+0''560
MotoGP
🏍 Pagellone 2022: Ducati e Bagnaia super! Bastianini rivelazione
07/11/2022 ALLE 19:30
In 'campo' anche Bagnaia, anche se il neo campione del mondo ha fatto un po' di fatica a trovare la migliore configurazione possibile sulla nuova Ducati e la gomma ideale da usare in questa prima sessione di test. Sul finire della giornata le prestazioni sono salite e Bagnaia ha chiuso con un 12° posto a 0''623 dal miglior tempo di Marini. Ancora più indietro Marc Marquez che sulla sua Honda è finito a 0''659. Cambiamenti anche per la casa giapponese che ha mostrato scarichi allungati e cambiamenti sulla parte inferiore della carenatura, ma il pilota spagnolo non è stato colpito dal nuovo pacchetto messo in piedi dalla Honda.
Primo contatto con la nuova moto per Enea Bastianini che ha testato la nuova carena, in cerca di feeling con l'anteriore. Il pilota di Rimini ha però rimediato una caduta alla curva-6, fortunamente senza conseguenze. Tanti i cambiamenti visti anche sulla nuova Yamaha che ha introdotto delle modifiche 'stile Ducati'. Parte bassa della carena con appendici più pronunciate, codone caratterizzato dalle alette a stegosauro, nuovo telaio e nuovo motore. Insomma, Quartararo ha visto la sua nuova moto anche se - a sentirlo bene - l'ex campione del mondo non sembra così soddisfatto.

Valentino Rossi, le 10 vittorie più belle della carriera

Gran Premio di Valencia
Quartararo omaggia Pecco: "Annata pazzesca, titolo meritato"
06/11/2022 ALLE 18:27
Gran Premio di Valencia
Rossi incorona Bagnaia: "Era ora per l'Italia, Pecco è stato speciale"
06/11/2022 ALLE 17:24