Tutto ebbe inizio con la frattura all'omero destro a Jerez, poi la grave diplopia riapparsa per due volte negli ultimi sette mesi. Questi sono alcuni dei più importanti 'infortuni' avuti da Marc Marquez dal 2020 e che hanno minacciato (e lo fanno ancora...) la sua carriera. Attraverso un'intervista concessa a L'Equipe, il pilota racconta il suo sogno, il titolo iridato in MotoGP, che deve fare i conti con le sue più grandi paure come il rischio d'infortunarsi ancora o, peggio, di dover abbandonare anzitempo il mondo delle piste. Le parole di Marquez:
"Ogni tanto mi chiedo se valga la pena continuare a correre. Finora la mia risposta è sempre stata affermativa. So di correre molti rischi, ma è così che ho vinto otto titoli mondiali. Ora guido facendo i conti con un braccio che non è lo stesso. Per sopperire a questo limite devo usare di più le gambe per controllare la moto. E so che devo evitare a tutti i costi un nuovo colpo alla testa per evitare possibili problemi di vista…".
MotoGP
Marquez: “Non guido la Honda come vorrei, ma non voglio cambiare moto"
19/05/2022 A 07:49

IL RIPRESENTARSI DELLA DIPLOPIA

"I medici mi hanno spiegato che il mio nervo ottico può risentire non solo della violenza dell’impatto, ma anche dell’angolazione del colpo ricevuto. Di conseguenza gli effetti di una caduta possono essere incerti”.
Lottare ancora per il podio e la vittoria mi motiva. Sì, sento nel mio cuore che giocarsi il titolo è ancora un obiettivo realizzabile.

Marquez: "Il titolo? Mi interessa solo tornare a correre"

MotoGP
Quartararo deluso da Yamaha. Il manager: “Stiamo valutando"
17/05/2022 A 21:03
MotoGP
Bastianini top, Bagnaia flop: Ducati deve cambiare gerarchie per il titolo?
16/05/2022 A 13:28