Prosegue l’idiosincrasia di Romano Fenati con la Moto2. Mentre nella classe più leggera il pilota ascolano ha saputo togliersi spesso soddisfazioni anche importanti, nella categoria mediana (nelle due occasioni nelle quali vi ha corso) invece le cose sono sempre andate in maniera più difficoltosa. Ultima occasione in ordine di tempo il brusco licenziamento del nostro portacolori da parte del team Speed Up.
La notizia è di quelle che fanno rumore e sancisce la immediata risoluzione del rapporto fra la Casa vicentina ed il pilota nativo di Ascoli. Lo si legge nel comunicato emesso dal team che, proprio in questo 2022, aveva messo sotto contratto il classe 1996: “La Speed Up comunica la chiusura del contratto con il pilota Romano Fenati”.
L'annuncio del team
MotoGP
Marquez: “Non guido la Honda come vorrei, ma non voglio cambiare moto"
19/05/2022 A 07:49
Poche parole che confermano la decisione di rompere il contratto e nella maniera più fredda possibile, probabilmente andando a svelare una rottura dei rapporti ormai inequivocabile tra le parti. Le motivazioni sono ovviamente riferite allo scarso rendimento di Romano Fenati che, in questo primo scorcio di campionato, stava faticando in maniera notevole con la sua moto prodotta da Boscoscuro.
I risultati, come spesso capita, parlano chiaro. Nelle prime 6 uscite stagionali l’ascolano non è andato oltre l’11° posto di Portimao, quindi ha totalizzato due quindicesimi posti (Lusail e Austin), quindi un 19° (Mandalika) e un 18° (Argentina), prima della caduta di Jerez de la Frontera di domenica scorsa. 7 punti complessivi e un addio che, a questo punto, riporta in alto mare stagione e carriera di Romano Fenati. Al suo posto nel team Speed Up è in arrivo lo spagnolo Alonso Lopez, per proseguire il percorso in Moto2.

Nadia, la moglie di Gresini che porta avanti il sogno di Fausto vincendo

MotoGP
Quartararo deluso da Yamaha. Il manager: “Stiamo valutando"
17/05/2022 A 21:03
MotoGP
Bastianini top, Bagnaia flop: Ducati deve cambiare gerarchie per il titolo?
16/05/2022 A 13:28