MotoGP

Stoner: "Sarebbe un peccato vedere Rossi finire la carriera in un team satellite"

Condividi con
Copia
Condividi questo articolo

Casey Stoner Valentino Rossi AP/LaPresse

Credit Foto LaPresse

DaOAsport
18/06/2020 A 14:34 | Aggiornato 18/06/2020 A 14:34

Dal nostro partner OAsport.it

Quella tra Valentino Rossi e Casey Stoner è stata indubbiamente una delle rivalità più accese e spettacolari dell’era moderna del motociclismo, anche se purtroppo il ritiro anticipato dell’australiano a fine 2012 ha privato gli appassionati di un dualismo che ha fatto comunque la storia del Motomondiale. L’ex pilota di Ducati e Honda, due volte campione iridato in MotoGP, ha commentato l’eventualità dell’approdo del “Dottore” nel team satellite della Yamaha Petronas per concludere la carriera nel 2021.

Sarebbe un peccato vedere una leggenda assoluta come Rossi finire la carriera in una squadra satellite. Si fosse ritirato un po’ prima avrebbe lasciato un ricordo perfetto e una grande eredità: potrà farlo comunque, ma non da imbattibile. Chiunque avrebbe fatto carte false e pagato una fortuna per avere in squadra Valentino Rossi: nessuno perde il talento e sono sicuro che abbia ancora il potenziale per ottenere grandi risultati e lottare per vincere delle gare, ma non credo si possa pensare di vederlo spesso sul podio come in passato.
MotoGP

Valentino Rossi non lascia ma raddoppia: pronto un biennale con la Yamaha Petronas

IERI A 14:18
MotoGP

Jorge Lorenzo torna in Ducati? Il papà: "Stanno negoziando"

07/07/2020 A 10:24
MotoGP

Dovizioso, quando arriva il rinnovo? Il manager: "Vuole continuare, ma a certe condizioni"

06/07/2020 A 21:00
Contenuti correlati
MotoGP
Condividi con
Copia
Condividi questo articolo