Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha ricevuto al Quirinale Francesco Bagnaia e tutto il team Ducati dopo la vittoria del titolo mondiale della MotoGP. L’incontro, previsto alle ore 12.00, ha visto la partecipazione del presidente del CONI, Giovanni Malagò, e del presidente della Federazione Motociclistica Italiana, Giovanni Copioli. Il pilota azzurro, novello iridato della classe regina, stamane si è recato in treno da Bologna a Roma Termini per prendere parte poi all’incontro. Va ricordato come l’Italia non vincesse dal 2009 il Mondiale MotoGP, quando ci riuscì Valentino Rossi.

Mattarella: "Ringrazio Bagnaia per questo successo"

L’ANSA ha raccolto l’intervento del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella: “Un gran piacere ricevere qui con la Ducati Pecco Bagnaia per ringraziarlo di questo successo e di quanto sia stato importante per il nostro Paese il suo entusiasmo. Credo che Valentino Rossi sia contento che continui la sua storia di successi“. Il Capo dello Stato si è congratulato con tutta la squadra di Borgo Panigale: “Complimenti davvero a Bagnaia ed a tutti. Ducati è una squadra straordinaria, è importante avere dopo 50 anni un campione italiano su una moto italiana. Complimenti e grazie per quello che rappresentate per l’immagine del nostro Paese“.
MotoGP
Bagnaia: "Prossima stagione? Dobbiamo imparare dagli errori commessi"
05/12/2022 ALLE 06:21

Bagnaia: "Ho portato con orgoglio la bandiera italiana"

Queste le dichiarazioni di Francesco Bagnaia durante l’incontro: “Ringrazio il Presidente, per noi è un vero onore personale e professionale. Il titolo piloti ci rende orgogliosi, e vincerlo da italiano con una moto italiana ci rende ancor di più orgogliosi. Un risultato frutto di tanto lavoro“. Il pilota Ducati ha affermato con orgoglio: “Siamo riusciti ad essere il punto di riferimento del campionato con record di podi e pole. A Valencia ho coronato il mio sogno, portando con orgoglio la bandiera italiana. In pista ci siamo noi, ma i risultati importanti si ottengono con la squadra“.

Malagò: "Siamo molto orgogliosi dello sport italiano"

Le parole del presidente del CONI, Giovanni Malagò: “Signor Presidente, ancora una volta le siamo grati per la sua passione ed attenzione verso il nostro mondo. Qualcuno poteva pensare che la stagione avesse dato i suoi risultati ed io avevo detto che avevamo ancora qualche cartuccia“. Il numero uno dello sport italiano ha ricordato: “Una straordinaria rimonta ha fatto sì che un pilota dopo 50 anni percorresse la strada di Giacomo Agostini, ed il pilota è Francesco Bagnaia. La Ducati poi ha vinto il costruttori e la Superbike. Siamo molto orgogliosi dello sport italiano. Ci tengo anche a ricordare il Collare d’Oro dato a Pecco“.

🏍Bagnaia campione, l'epica cavalcata verso il titolo MotoGP in 280"

MotoGP
Il format dei weekend nel 2023 con le sprint race
21/11/2022 ALLE 11:30
MotoGP
Luca Marini il più veloce dei test: Bezzecchi 3°, più indietro Bagnaia e Marquez
08/11/2022 ALLE 20:16