Jack MILLER Voto 9: Dopo innumerevoli critiche, arriva un trionfo pazzesco, la prima in sella alla Desmosedici e la seconda in carriera in MotoGP. Super Jack che, dopo le pessime prestazioni e l'operazione al braccio, si ritrova e stravince la corsa. Da ora parte un nuovo mondiale per lui.

Jack Miller esulta per il primo successo con la Ducati a Jerez de la Frontera, Getty Images

Credit Foto Getty Images

Francesco BAGNAIA Voto 8 e mezzo: Altro secondo posto che vale tanto, ottenuto su una pista non amica della Ducati (dove la casa di Borgo Panigale non aveva mai fatto una doppietta e aveva vinto l'ultima volta 15 anni fa). E' lui al momento mister costanza della categoria, il Joan Mir del 2021. Così a suon di podi si ritrova in testa al mondiale. La vittoria non è lontana e dopo 6 anni la Ducati torna ad avere un pilota capace di iniziare la stagione con 3 podi nelle prime 4 gare dell'anno (l'ultimo a riuscirci fu Dovizioso nel 2015 coi tre secondi posti di fila ottenuti in Qatar, Austin e Argentina).
Gran Premio di Spagna
Primo squillo di Miller, Bagnaia e Morbidelli sul podio
02/05/2021 A 12:44

Pecco Bagnaia esulta per il 3° podio in 4 gare nella MotoGP 2021, Getty Images

Credit Foto Getty Images

Franco MORBIDELLI Voto 8 e mezzo: Bravissimo Frenkie a tenere alto l'onore della Yamaha in una giornata tutt'altro che facile per il team giapponese. Altro risultato di peso per il Morbido con una moto molto più vecchia rispetto alle altre. Chapeau!

Franco Morbidelli esulta per il 3° posto a Jerez, MotoGP 2021, Getty Images

Credit Foto Getty Images

Takaaki NAKAGAMI Voto 8: Grande gara del giapponese, che sfrutta al meglio l'occasione per portare a casa un quarto posto che dà tanto morale a lui e alla Honda, ancora lontana dai primi.
Joan MIR Voto 6 e mezzo: La Suzuki non riesce ancora a cambiare marcia come al solito e il campione del mondo è sempre li vicino, ma fatica a dare la zampata. Il passo c'è, il ritmo pure, manca pero l'exploit. Comunque arriva quinto sulla morbida, non male.
Aleix ESPARGARO Voto 7 e mezzo: Va forte a Losail, va forte a Portimao. Ora che va forte a Jerez vuol dire che la moto è super su tutte le piste. Ovunque Aleix potrà stare almeno nei dieci, grandissimo passo avanti dell'Aprilia, la migliore sorpresa di questa stagione.
Maverick VINALES Voto 5: Top Gun non sbaglia la partenza, ma non riesce mai a rimontare sui primi. Sceglie la morbida in gara, scelta che forse non paga. Su una pista molto amica della M1, lui non va oltre la settima piazza, dietro anche alla Aprilia. Uno così non può lottare per il mondiale.
Marc MARQUEZ Voto 7: Il Cabroncito limita i danni e guadagna il massimo possibile, una nuova top ten che ha tantissimo valore. A Portimao aveva convinto ma non era caduto, qui di cadute ne fa due, ma nonostante tutto non si perde d'animo e chiude alla grande.
Fabio QUARTARARO Voto 6: Difficile dare un voto alla corsa del francese. Era il favorito assoluto e per metà corsa rispetta le attese, volando in testa e prendendo margine. Poi però crolla per un problema fisico. Risultato che pesa tantissimo in ottica mondiale. Urge verificare il problema, se vuole lottare fino in fondo non può arrendersi per un problema al braccio.
Valentino ROSSI Voto 4: Altro ennesimo disastroso weekend, chiuso fuori dai punti. Parte 17mo, arriva 17mo, dietro anche al fratello. Non ci sono più scuse, gli alibi sono finiti. Siamo al tramonto della leggenda.

Valentino Rossi, GP Spagna, MotoGP, Getty Images

Credit Foto Getty Images

Alex RINS Voto 4: Ancora un altro passo falso. Un peccato. Di mezzi ne ha tantissimi, purtroppo non riesce mai a tirare fuori tutto il suo valore.

Bastianini: “Non avrei mai pensato di correre contro Rossi”

Gran Premio di Spagna
Moto2: doppietta italiana! Di Giannantonio davanti a Bezzecchi
02/05/2021 A 11:17
Gran Premio di Spagna
Moto3: terza vittoria di fila di Acosta! 2° Fenati
02/05/2021 A 10:05