Fausto Gresini continua in maniera incessante la sua lotta contro il Covid-19. Il due volte campione del mondo nella classe 125cc (1985-1987), ora fondatore dell’omonimo team che attualmente corre con l’Aprilia in MotoGP, è stato ricoverato lo scorso 26 dicembre a causa di alcune complicanze respiratorie legate al Covid-19. Per questo, era stato indotto il coma farmacologico. Un quadro clinico in leggero miglioramento, come riferiva una nota del team italiano: “Durante le ultime ore, viste le condizioni generali stabili e in miglioramento, i medici hanno deciso di risvegliarlo lentamente, per accertarsi che riesca a ventilare autonomamente“. Tuttavia, la situazione resta grave. Un concetto ribadito dal dottor Nicola Cilloni, medico del reparto di Terapia intensiva dell’ospedale Maggiore Carlo Alberto Pizzardi di Bologna dove Gresini è ricoverato dal 30 dicembre: “Le condizioni di salute generali di Fausto Gresini, seppure ancora gravi, sono stabili. Sono stati sospesi i farmaci anche se è ancora sedato e collegato a un respiratore meccanico per ottenere una quantità di ossigeno nel sangue adeguata. Nei prossimi giorni verranno eseguite indagini radiologiche per verificare lo stato evolutivo della malattia“.

Mir, Rossi, Suzuki: le statistiche del folle 2020 in MotoGP

MotoGP
Fausto Gresini migliora: verrà risvegliato da coma farmacologico
02/01/2021 A 11:33
MotoGP
Covid, Fausto Gresini costretto al ricovero in ospedale
29/12/2020 A 20:00
MotoGP
Fausto Gresini resta grave: "Serve ventilazione meccanica"
21 ORE FA